Lventure Group punta all’utile nel 2018

A
A
A
di Finanza Operativa 2 Marzo 2016 | 10:00

Lventure Group (ieri + 4% a Piazza Affari) ha presentato ieri in Borsa Italiana il proprio piano industriale 2016-2019, che si basa su cinque linee guida. Investire nelle più promettenti startup digitali selezionate tra quelle che partecipano al programma di accelerazione Luiss Enlabs; promuovere lo sviluppo di una rete internazionale; incrementare gli spazi destinati alle imprese all’interno dell’Acceleratore; aumentare il numero di linee di business con programmi di “open innovation” e infine prevedere un payout del 50% dei profitti che dovrebbero iniziare a vedersi nel 2018.
L’intero piano del gruppo di venture capital quotato a Piazza Affari (di cui i manager detengono il 42% del capitale) prevede investimenti per 12 milioni e un target di 77 partecipazioni in portafoglio al 2019, al netto di exit e write off, da pescare nei settori Marketplace, SaaS, IoT, Lifestyle, Gaming, BIG data, Fintech e Cleantech. Il tutto si reggerà, oltre che sui 10 milioni già raccolti, su un aumento di capitale da 5 milioni già approvato dall’Assemblea.
Attualmente i numeri del gruppo sono: 33 startup in portafoglio, una maturity del portafoglio di 28 mesi, 5 milioni investiti direttamente e 13,7 da terzi. Gli obiettivi del piano sono ora di arrivare a 3 milioni tra ricavi e capital gain quest’anno, 4,7 milioni il prossimo, 6,8 milioni al 2018 e 10 milioni al 2019.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

LVenture Group punta su Vikey per entrare nel settore delle case vacanza

Le prospettive della realtà virtuale fanno sorridere LVenture Group

LVenture Group passa alla cassa con Netlex e vola in borsa

NEWSLETTER
Iscriviti
X