Al Politecnico di Milano la 10° edizione della Cfa Institute Research Challenge

A
A
A
di Finanza Operativa 2 Marzo 2016 | 13:30

Il Politecnico di Milano si è aggiudicato l’edizione italiana della CFA Research Challenge 2016, competizione mondiale di finanza targata CFA Institute e sponsorizzata da PwC, FactSet e Fidelity Worldwide Investment.
Sotto la guida dei docenti Marco Giorgino e Laura Grassi e del mentor Alberto Chiandetti, CFA, gli studenti Riccardo Borgonovo, Francesca Carini, Alessandro Chiavari, Anna Frontani e Gabriele Ramaioli hanno presentato il loro studio e investment case su DiaSorin, società piemontese quotata in Borsa Italiana dal 2007 e attiva a livello globale nel settore delle biotecnologie.

L’evento di premiazione si è svolto il 29 febbraio 2016, presso la sede milanese di PwC, e ha visto il coinvolgimento di 8 atenei, 35 studenti e 30 professionisti. Alla fase italiana, organizzata da CFA Society Italy, hanno partecipato le squadre provenienti dalle seguenti università: Bocconi, Cattolica e Politecnico di Milano, Ca’ Foscari di Venezia, Libera Università di Bolzano, Università di Modena e Reggio Emilia, Università di Pavia e Università di Trieste.
Durante la finale, i lavori sono stati presentati davanti a un panel composto da sei esperti del settore finanziario: Silvio Bencini, CFA (European Investment Consulting), Francesco Ferrara (PwC), Angelo Mastrandrea, (IGI SGR), Angelo Meda, CFA (Banor), Pinuccia Parini (Aletti Gestielle), Patrizia Saviolo, CFA (Gea). La giuria ha assegnato all’Università Ca’ Foscari di Venezia e alla Libera Università di Bolzano rispettivamente il secondo e terzo posto.
Il Politecnico di Milano proseguirà direttamente per la finale regionale (Europa, Medio Oriente e Africa), che si terrà il 12 e 13 aprile 2016 all’Hilton Hotel di Chicago. Nella stessa location, il team che conquisterà il titolo EMEA si confronterà con i vincitori di America e Asia Pacifico in occasione della finale mondiale del prossimo 14 aprile 2016.

A testimonianza dell’elevata qualità dei nostri studenti e dei professionisti che li seguono, già due team italiani del Politecnico di Milano si sono aggiudicati la finale regionale EMEA nelle precedenti edizioni. E, nel 2011, il team vincente del medesimo ateneo ha conquistato il titolo mondiale ad Omaha, nel Nebraska (USA), alla presenza di Warren Buffet.

“Siamo davvero onorati di rappresentare il Politecnico di Milano in questa rilevante competizione internazionale che ci ha fatto crescere sia a livello individuale sia di team”. Queste le prime parole espresse dalla squadra vincitrice del Politecnico di Milano. “Vincere la finale italiana è una grande soddisfazione, ma soprattutto lo stimolo a proseguire con determinazione verso la fase EMEA di Chicago. Ci teniamo a ringraziare il mentor Alberto Chiandetti, CFA, per il suo continuo supporto e l’instancabile motivazione, e i nostri tutor accademici, il Professor Giorgino e la Dott.ssa Grassi, per la guida e gli insegnamenti e per aver creduto in noi fin dal primo istante”.

“Questa vittoria è motivo di grande soddisfazione, innanzitutto per i nostri ragazzi che hanno dimostrato grande capacità di lavoro e forte determinazione nel raggiungere un obiettivo che rende tutti noi molto orgogliosi, ben accompagnati dal mentor CFA Alberto Chiandetti”, ha commentato Marco Giorgino, Professore Ordinario di finanza aziendale e di risk management del Politecnico di Milano. “È una vittoria che ristabilisce il trend positivo del nostro Ateneo, che ha prevalso per ben 6 volte negli ultimi 7 anni in questa prestigiosa competizione, ulteriore conferma di come il sistema di offerta formativa sulle discipline della finanza e dell’analisi finanziaria così come la qualità dei nostri studenti siano di livello molto alto”.
“Siamo particolarmente orgogliosi di essere stati selezionati quest’anno da CFA Society Italy come società quotata oggetto dell’analisi finanziaria su cui si basa la competizione ”, ha dichiarato Carlo Rosa, CEO del Gruppo DiaSorin. “DiaSorin è da sempre attenta alla valorizzazione dei talenti e con la CFA Institute Research Challenge ha in comune l’obiettivo di sostenere il futuro delle giovani eccellenze che si stanno per affacciare al mondo lavorativo”.

“CFA Society Italy, nella sua attività pluriennale, ha costruito un’intensa relazione con le università italiane per promuovere i principi di integrità ed eccellenza professionale presso le giovani generazioni”. Ha affermato il Vice Presidente di CFA Society Italy e coordinatore del progetto, Giuseppe Quarto di Palo. “Siamo felici di poter offrire alle università e ai loro talenti l’opportunità di misurarsi in una competizione realistica, volta a riprodurre l’esperienza di un ufficio di ricerca di società di gestione o di case di investimento. Ai migliori studenti offriamo, inoltre, borse di studio per accedere al Programma CFA, al fine di ottenere una certificazione globalmente riconosciuta nel settore finanziario”.

“Scopo dell’iniziativa è di avvicinare gli studenti al mondo del lavoro, combinando le conoscenze accademiche costruite durante il percorso di studio con l’utilizzo di strumenti e tecniche della professione”. Ha aggiunto il Presidente di CFA Society Italy, Matteo Cassiani. “Il progetto quindi, grazie anche ai partner d’eccezione che ci hanno sostenuto, PwC, FactSet, Fidelity e DiaSorin (oggetto dell’analisi da parte degli studenti), permette di realizzare un collegamento reale e costruttivo fra gli studenti e il mondo del lavoro, fornendo ai giovani partecipanti le basi per proseguire nella professione finanziaria”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X