Petrolio, salta la fusione tra Halliburton e Baker Hughes

A
A
A
di Finanza Operativa 2 Maggio 2016 | 16:30

I due big dei servizi petroliferi made in Usa Halliburton (che al momento segna a Wall Street uin rialzo del 2,7%) e Baker Hughes (-0,2%) mettono da parte i progetti di fusione. Un’operazione da 35 miliardi di dollari, che ha riscontrato l’opposizione delle autorità in vari Paesi. L’annuncio ufficiale dell’addio alle nozze arriverà a breve, secondo quello che che riporta il Wall Street Journal.

Il giornale cita alcune fonti, secondo le quali Halliburton dovrà pagare 3,5 miliardi di dollari a Baker Hughes per il mancato accordo. Dal merger avrebbe dovuto sorgere un vero e proprio colosso dei servizi petroliferi.

Nel 2003 la Halliburton fu al centro di uno scandalo quando la multinazionale, che fino al 2000 era diretta dall’ex vicepresidente americano Dick Cheney, anche in virtù di tale circostanza avrebbe ottenuto contratti legati alla guerra in Iraq per 10 miliardi di dollari, compiendo atti come vendere petrolio ai militari a prezzi più alti del mercato e fatturare migliaia di pasti mai forniti ai soldati. L’FBI aprì un’inchiesta per chiarire i rapporti tra azienda e Pentagono.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

H2O Sentiment®: i titoli da shortare a Wall Street

H2O Sentiment®: i titoli da shortare a Wall Street

NEWSLETTER
Iscriviti
X