Da Credit Suisse nuove obbligazioni a tasso misto in dollari

A
A
A
di Finanza Operativa 8 Marzo 2016 | 13:30

Credit Suisse ha quotato sul MOT di Borsa Italiana nuove Obbligazioni Tasso Misto in Dollari Usa Febbraio 2026 (codice Isin XS1289106038), continuando ad ampliare l’offerta di obbligazioni per il retail, appena dopo il lancio delle Obbligazioni a tasso fisso lordo 3,50% a 10 anni in dollari USA.

Le nuove Obbligazioni Tasso Misto in Dollari Usa Febbraio 2026 hanno una durata di dieci anni e pagano, per i primi due anni, una cedola lorda fissa annuale pari al 6% del valore nominale in dollari Usa e, dal terzo anno fino a scadenza, cedole variabili pari al tasso USD Libor a 3 mesi +1% lordo, corrisposte con cadenza trimestrale. A scadenza, inoltre, oltre all’ultima cedola, le obbligazioni offrono il rimborso del capitale pari al 100% del valore nominale in dollari americani. Il valore nominale del prodotto è 1.000 dollari.

“Il lancio di Obbligazioni a tasso misto in Dollari Usa Febbraio 2026 segue di poche settimane quello delle Obbligazioni a tasso fisso lordo 3,50% a 10 anni in Dollari USA, a conferma della fiducia che riponiamo in questo tipo di prodotti, anche per la clientela retail” ha dichiarato Davide Massenzana, responsabile Retail Structured Products Sales per l’ltalia di Credit Suisse. “Siamo particolarmente soddisfatti dal riscontro ricevuto su questi prodotti, che rappresentano una valida opportunità di rendimento e diversificazione per quegli investitori alla ricerca di rendimenti in un contesto di tassi d’interesse bassi. Inoltre, la quotazione sul MOT di Borsa Italiana garantisce, anche in questo caso, una buona liquidabilità del prodotto, oltre che la massima trasparenza”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Generali, un cedolone da sogno

Certificati: da Leonteq due Phoenix Autocallable con cedole garantite su Fca e Ferragamo

I nuovi bond governativi e corporate della settimana sotto la lente

NEWSLETTER
Iscriviti
X