Rics: “In recupero il commercial real estate in Italia”

A
A
A
di Finanza Operativa 3 Maggio 2016 | 16:30

Sentiment in miglioramento sul mercato degli immobili commerciali italiani. Lo afferma l’Italy Commercial Property Monitor, analisi trimestrale di Rics relativa al Q1 2016, che evidenzia un ritorno al di sopra dello 0 sia degli indici che misurano le aspettative di investitori e occupier (rispettivamente attestatisi a +8 e +6), sia di quello che anticipa le attese su affitti e capital value.
Si evidenzia però, nel primo trimestre dell’anno in corso, una forte discrepanza tra segmento retail e uffici e segmento industriale: la domanda di affitti è infatti salita per le superfici destinate al primo uso, restando invece piatta per quanto riguarda gli immobili industriali. Di pari passo è in crescita anche la disponibilità di spazi nei settori retail e uffici, mentre resta stabile quella del settore industriale.

Andamenti sfasati per i diversi comparti

Pare concretizzarsi quindi nell’immobiliare il diverso andamento dei settori ai quali sono destinati gli immobili in questione. Secondo gli ultimi dati Istat, infatti, sarebbe in ripresa l’attività di commercio al dettaglio, con un +0,3% da gennaio a febbraio e un +2,7% da febbraio 2015 allo stesso mese del 2016. Di contro, il fatturato dell’industria a febbraio di quest’anno è rimasto sostanzialmente stabile, se non in calo, con un -0,2% annuo.
continua a leggere su www.requadro.com

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti