Il Giappone ama fare shopping nel Bel Paese

A
A
A
di Finanza Operativa 1 Luglio 2016 | 15:30

Il Giappone ama fare shopping nel Bel Paese. Questo il dato che emerge dall’analisi condotta nel trimestre Marzo-Maggio da Global Blue, società leader di mercato per i servizi Tax Free Shopping. I dati Global Blue nel trimestre Marzo-Maggio evidenziano una flessione delle vendite tax free (-13%) rispetto al medesimo periodo del 2015. I globe shopper hanno comunque comprato soprattutto abbigliamento e accessori (77%), con uno scontrino medio in leggero aumento (+1%) e non sono mancati gli acquisti dedicati a orologi e gioielli (13%).
In questi tre mesi il Giappone si rivela il Paese “Top spender”: +36% rispetto al 2015 e uno scontrino medio pari a 917 euro più alto del 30% rispetto allo scorso anno. I dati Global Blue evidenziano una contrazione dei turisti asiatici, ciò nonostante, quando sono in viaggio nel nostro Paese, si contraddistinguono per l’elevata capacità di spesa: è di Hong Kong, infatti, la ricevuta più alta pari a 1.163 euro rispetto a un valore medio di 772 euro. I turisti extra Ue visitano le nostre città, ma nel trimestre Marzo-Maggio lo shopping è stato più contenuto rispetto all’anno scorso. L’abbigliamento e gli accessori si confermano al primo posto nella lista dei desideri, infatti si registra una crescita dello scontrino medio a Milano (+5%), Roma (+4%), Firenze (+1%), mentre a Venezia resta invariato rispetto al 2015.
A Milano il 69% dei viaggiatori acquista abbigliamento e accessori, ha uno scontrino medio pari a 974 euro e ama passeggiare per le vie del Quadrilatero della Moda (53%). Negli ultimi tre mesi la città meneghina è stata la meta prediletta dai Cinesi (29%), ma inizia a essere particolarmente apprezzata anche dai Giapponesi, che registrano un incremento del 36% rispetto al 2015.
Anche a Roma i capi più fashion del momento rappresentano sempre il desiderio più ambito (+80%). Qui lo scontrino medio è di 820 euro e le vie del centro restano le più amate per lo shopping. La città del Cupolone piace soprattutto ai Cinesi (25%), ai Russi (13%) e ai Giapponesi, che aumentano la loro presenza del 51% rispetto al 2015. Abbigliamento e accessori (63%) si confermano al primo posto negli acquisti dei globe spender anche a Firenze. Scontrino pari a 741 euro, che viene registrato nella “Luxury Zone” zona prediletta per lo shopping dal 51% dei viaggiatori, mantiene il suo fascino anche il Centro di Firenze con il 33% delle preferenze. Nel capoluogo fiorentino i turisti giapponesi registrano un incremento del 9% in controtendenza rispetto alle altre nazionalità in flessione rispetto al medesimo trimestre del
2015.
Il 76% dei globe shopper in viaggio a Venezia acquista abbigliamento preferibilmente nella “Luxury Zone” (72%) con un budget di spesa invariato rispetto al 2015: 879 euro. Il fascino della laguna colpisce soprattutto i turisti che arrivano dalla Cina (29%), USA (11%) e Taiwan (10%).
“L’analisi che abbiamo condotto evidenzia un dato importante: un Paese, il Giappone, in controtendenza rispetto alle altre nazionalità e con grandi potenzialità di acquisto.” ha commentato Antonella Bertossi, Marketing Manager di Global Blue Italia – “A pochi giorni dall’inizio dei saldi estivi, ci aspettiamo, infatti, che lo shopping scontato possa dare ulteriore vivacità alle vendite Tax Free, grazie soprattutto a questi nuovi top spender, così come avvenuto nell’ultimo trimestre.”

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti