Opzioni per proteggere il portafoglio

A
A
A
Finanza Operativa di Finanza Operativa 14 Marzo 2016 | 12:30

Saxo Bank nota un trend crescente nell’utilizzo delle opzioni a copertura di esposizioni come quelle azionarie e Forex. Le turbolenze sui mercati hanno spinto gli investitori a ricercare modalità per proteggere i propri portafogli. Il crescente interesse verso le opzioni si riflette in un aumento del 71% nei volumi di trading sulle opzioni listate tra il 2014 e il 2015.
Un’opzione è uno strumento che da all’acquirente il diritto, ma non l’obbligo, a comprare o vendere un titolo sottostante ad un prezzo prefissato, entro o al termine di un determinato arco temporale. In particolare, le opzioni put danno il diritto a vendere, e sono quindi comprate nell’aspettativa di un calo del prezzo del sottostante prima della scadenza. Le opzioni call danno invece il diritto ad acquistare, e vengono utilizzate nell’aspettativa di una salita del prezzo. Chi vende opzioni si vincola a soddisfare l’acquirente nel caso decida di “esercitare” il proprio diritto.
“Le opzioni forniscono una serie di opportunità di investimento per i momenti di maggiore volatilità di mercato. Per esempio chi detiene azioni Apple può utilizzare un’opzione put per proteggere completamente o parzialmente i propri investimenti, neutralizzando gli effetti di eventuali cali di prezzo. In questo senso le opzioni funzionano come un’assicurazione. Se acquistiamo polizze assicurative per proteggere la nostra casa in caso d’incendio o danno, perchè non dovremmo farlo anche a protezione dei nostri investimenti?”, ha commentato Patrice Henault, Head of Futures and Listed Options di Saxo Bank.
Proseguendo con lo stesso esempio, immaginiamo di detenere 100 azioni Apple, che al momento scambiano intorno ai 100$, e di aspettarci un calo del prezzo nei prossimi due mesi, continuando invece a credere nelle potenzialità di crescita di lungo termine nella società. Potremmo quindi comprare un’opzione put May-2016 con prezzo di esercizio di 95$, pagando un premio di 4,20$ per azione. Ad ogni opzione corrispondono 100 azioni sottostanti o 420$ di costi totali. L’opzione put ci da quindi il diritto a vendere azioni Apple a 95$ entro la scadenza di Maggio, evitando qualunque ulteriore perdita nel caso il prezzo del titolo senda al di sotto del prezzo di esercizio.
Saxo Bank crede nella popolarità e nella diffusione delle opzioni: “sono tra gli strumenti d’investimento su cui vediamo un crescente interesse da parte dei clienti. Crediamo che il trend continuerà e facciamo del nostro meglio per fornire ai clienti tutti gli strumenti di formazione utili e necessari per utilizzare questi strumenti nel modo più adatto alle loro strategie d’investimento”, prosegue Henault.
Saxo Bank offre opzioni su diverse tipologie di sottostante, tra cui 45 opzioni Forex, 640 opzioni azionarie e 167 opzioni su futures. Le opzioni Forex sono lo strumento migliore per coprirsi (e conseguire un profitto) in caso di variazioni nei tassi di cambio.
Le opzioni forex più popolari tra i clienti Saxo Bank:

  • USD – Durante gli ultimi mesi abbiamo visto un crescente interesse verso le put sul Dollaro USA, specialmente se acquistate contro l’Euro. Le difficoltà dei mercati azionari e il generale aumento dell’avversione al rischio ha spinto gli investitori a mettere in dubbio i futuri innalzamenti dei tassi d’interesse e di conseguenza la forza di USD.
  • GBP – Notiamo un crescente interesse nell’acquisto di opzioni con scadenze successive al referendum del 23 giugno: un buon esempio di acquisto di opzioni a lunga scadenza.
  • CNH – Le discussioni di potenziali svalutazioni del Renminbi stanno spingendo gli investitori a coprire le proprie posizioni con opzioni put su CNH e opzioni call su USD dall’altra parte.

Le opzioni azionarie più popolari tra i clienti Saxo Bank:

  • SPDR S&P 500 (ETF)
  • Apple
  • Energy Select Sector SPDR Fund (ETF)
  • Barclays Bank iPAth S&P 500 VIX (ETF)
  • Facebook

“Gli Exchange Traded Fund stanno diventando sempre più popolari nel mondo degli investimenti, garantendo l’accesso globale a mercati, strumenti e settori. La maggior parte dei fondi sono anche sottostante di opzioni listate che possono essere utilizzate dagli investitori. L’opzione azionaria più scambiata ad oggi ha come sottostante l’ETF sullo S&P 500. Scambiare azioni su ETF permette di diversificare e ridurre il rischio legato ai singoli titoli. Anche le opzioni sul settore energetico stanno diventando sempre più popolari per via della crescente incertezza sui mercati delle materie prime”, conclude Henault.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Piazza Affari, sentiment positivo e stabile. L’analisi del mercato delle opzioni

Sartorelli (Siat): “S&P 500, sentiment ancora positivo ma attenzione se il Vix sale oltre quota 25”

Sartorelli (Siat): “S&P 500, ecco i livelli di Vix e Call/Put ratio da monitorare”

NEWSLETTER
Iscriviti
X