Autogrill corre in scia alla trimestrale e all’outlook per il 2016. I prossimi target tecnici

A
A
A
Finanza Operativa di Finanza Operativa 12 Maggio 2016 | 14:30

Autogrill (che al momento segna a Piazza Affari un rialzo del 4% circa) ha archiviato il primo trimestre del 2016 con ricavi per 162 mln di euro, in aumento del 7,7% a cambi correnti (+7,4% a cambi costanti) rispetto al corrispondente periodo del precedente esercizio. Il trimestre ha inoltre registrato un progresso dei ricavi negli aeroporti, il canale più importante per il gruppo, grazie al buon andamento in Nord America e alle nuove aperture in Nord Europa e Asia. E la positiva evoluzione del traffico nei principali mercati ha sostenuto, a detta del management, la crescita dei ricavi nel canale autostradale. L’Ebitda è stato poi pari a 37 mln di euro rispetto ai 22,5 mln di del primo trimestre del 2015, con un progresso a cambi correnti del 64,4% (+61% a cambi costanti).

Evoluzione prevedibile della gestione Nelle prime 17 settimane dell’esercizio in corso Autogrill ha registrato vendite in crescita del 3,7% rispetto al periodo di confronto (+4,4% a cambi costanti).
Per il 2016, sulla base di un cambio euro/dollari pari a 1,10, il gruppo si attende ricavi compresi tra 4.500 mln di euro e 4.600 mln e un Ebitda (inclusivo dei costi corporate) stimato in un intervallo compreso tra 400 e 415 mln di euro. Gli investimenti sono previsti intorno al 5% dei ricavi, in linea con il trend degli ultimi anni.

L’incremento previsto nelle vendite di gruppo riflette: una buona crescita in Nord America e nell’area gestita da HMSHost International, grazie all’andamento del traffico e alle aperture di punti vendita di recente aggiudicazione; una sostanziale stabilità in Europa, dove ci si attende che l’eventuale riduzione delle vendite a seguito della stagione di gare in corso in Italia e il calo previsto in Belgio, a causa degli attentati terroristici, siano compensati dal progresso delle vendite a parità di perimetro. La previsione sull’Ebitda riflette la leva operativa indotta dall’aumento dei ricavi e la conferma dei miglioramenti conseguiti a livello di costo del venduto.

Dal punto di vista tecnico il titolo Autogrill ha generato un importante segnale rialzista incrociando in area 7,50 euro le media mobili a 21 e 50 sedute e oltrepassando allo stesso livello la trendline deiscendente di breve periodo. Un movimento che potrebbe anticipare un ulteriore allungo dei corsi in prima battuta verso la soglia degli 8 euro e, successivamente, in zona 8,50. Fondamentale però posizionare uno stop loss sotto quota 7,50.       G.R.

Clicca sul grafico per ingrandirlo

Autogrill grafico tecnico

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati schizofrenici: il caso Autogrill. La view di Massara (Pwa)

Autogrill inverte al rialzo la rotta a Piazza Affari. I prossimi target tecnci

Autogrill, test cruciale in area 4,50 euro

NEWSLETTER
Iscriviti
X