Portafoglio PPP +4,4% da inizio anno

A
A
A
di Finanza Operativa 7 Luglio 2016 | 10:00

La prima settimana del secondo semestre 2016 sta proseguendo esattamente come i primi sei mesi dell’anno: in ribasso e con alta volatilità. A prescindere dal rimbalzo di stamattina, infatti, la pressione cui è sottoposto l’intero setore finanziario italiano ed europeo grava in particolare sul Ftse Mib, che cede oltre il 27% da inizio anno. E in ribasso sono anche due dei tre panieri che compongono il Portafoglio Italia 2016, costruito con la metodologia dei “Dogs of the Dow” di Michael O’Higgins. Dei tre, infatti, il Portafoglio PPP (che contiene un solo titolo, Enel) segna ora un +4,37%, mentre quello dei “10 dogs” è in calo dell’11,7% e quello dei “5 dogs” del 13,7 per cento. Qui tutti i risultatri in dettaglio. Due titoli segnano una performance double digit, Tenaris (+18,3%) e Snam (+15%). Poi Eni (+6,7%) e Terna (+5,8%). Pesano sui panieri i risultati di Generali (-36,8%), Unipolsai (-39,1%) e Unipol Gf (-54,6%). Di seguito l’elenco dei 10 titoli: Unipolsai, Enel, Terna, Unipol Gf, Snam, StM, Banca Mediolanum, Tenaris, EniGenerali.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Petrolio, le previsioni sul prossimo meeting Opec

Ftse Mib, quota 24.000 non è una chimera. Cinque big cap sotto la lente

Eni allunga il passo in scia al petrolio. I prossimi obiettivi tecnici

NEWSLETTER
Iscriviti
X