Guibout (Axa Im): “In Europa segni di crescita superiori alle attese”

A
A
A
Finanza Operativa di Finanza Operativa 13 Maggio 2016 | 15:00
Ad aprile nonostante i dati sulla crescita Us leggermente al di sotto delle attese, l’Europa ha mostrato segni di crescita superiori a quanto anticipato.I segni di stabilizzazione nei paesi emergenti, in Cina in particolare, hanno permesso ai mercati azionari globali di salire. Al livello politico, negli Usa le dichiarazioni di Barack Obama sugli impatti negativi di un eventuale Brexit, e in Italia la creazione del fondo Atlante per aiutare il sistema bancario, hanno per il momento calmato i timori del mercato. Nel mese, i nostri indici di riferimento si apprezzano, prevalentemente grazie ai settori dei materiali, del petrolio ed in particolare nel caso dell’Italia dei finanziari.
Il rialzo iniziato a metà febbraio ha portato di nuovo i mercati azionari a livelli di valutazione un po’ più tesi, difficilmente compatibili con ulteriore revisioni al ribasso (come quella vista ad inizio d’anno) dell’outlook sugli utili. Di conseguenza, i mercati azionari potrebbero prendere un periodo di pausa, visto anche l’avvicinarsi delle elezioni in Spagna e del referendum inglese. Solo una conferma dei segnali di ripresa economica potrebbero aprire la strada ad un nuovo rialzo sostenibile.
Il mercato italiano dovrebbe rimanere un beta play sulla zona euro e continuare ad ampliarne i movimenti, sia al rialzo che al ribasso.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Asset allocation, small cap europee esempi di resilienza

Raccomandazioni di Borsa: i Buy di oggi da Acea a Valsoia

Raccomandazioni di Borsa: i Buy di oggi da Azimut a Tamburi

NEWSLETTER
Iscriviti
X