ITForum 2016, ecco le novità della diciassettesima edizione

A
A
A
Finanza Operativa di Finanza Operativa 18 Aprile 2016 | 17:00
Consapevolezza. Questa la parola d’ordine dell’ITForum, in programma a Rimini il prossimo 19 e 20 maggio. A un un mese all’inizio della diciassettesima edizione del primo evento nazionale indipendente e gratuito dedicato al mondo degli investimenti, del trading online e del risparmio gestito di cui FinanzaOperativa.com è media supporter, l’evento rappresenta un’imperdibile occasione per capire e affrontare al meglio sia i momenti di smarrimento, dovuti agli effetti irreversibili delle nuove normative che hanno coinvolto direttamente i piccoli risparmiatori aumentandone le ansie, sia i picchi di volatilità sperimentati a partire dalla seconda metà dello scorso anno, che non si sono ancora esauriti provocando nuove incertezze anche nei professionisti del risparmio gestito.
Formazione, informazione e tecnologia al servizio degli investimenti e del trading rappresenteranno l’offerta dell’edizione 2016. Al Palacongressi di Rimini il 19 e 20 maggio ospiti internazionali di primissimo piano si confronteranno per fornire risposte equilibrate e di buon senso. Economisti, trader e prestigiosi accademici condivideranno in sale aperte ai visitatori teorie e case history, in risposta a una fase di stagnazione economica e di mercato in cui sembra difficile riuscire a districarsi.
 
“In mezzo a tante domande – ha affermato Mauro Pratelli, direttore e socio fondatore dell’evento – si ha la sensazione che le relazioni tra i vari attori in gioco (risparmiatori, trader, consulenti, investitori) non siano più così cristallizzate come eravamo abituati a conoscerle, ma stiano invece diventando più fluide e trasparenti. Questo ci ha portato a immaginare un ITForum più centrato sulle nuove esigenze informative e formative del nostro pubblico, che comprende sia investitori che consulenti, risparmiatori, e trader. Un pubblico, così eterogeneo e differenziato, decide di venire a ITForum perchè ha capito che per avere un rapporto corretto con i mercati occorre una grande consapevolezza. Sia dal lato di chi compra un prodotto finanziario, sia dal lato di chi lo vende. Oggi con le nuove normative siamo tutti costretti, per fortuna, a capirne un po’ di più, appunto a essere più consapevoli. Il nostro è un pubblico di grandi affezionati alla manifestazione, è parte di quell’Italia che si interroga su quale strada prendere e perché. Diciamo “No, al fai-da-te e senza preparazione” e sicuramente “No” anche alle deleghe in bianco, come troppe volte siamo stati abituati a fare.”
 
ITForum quest’anno prevede quasi un centinaio di conferenze (tra cui quella di FinanzaOperativa) suddivise per interesse (economia e mercati, risparmio, consulenza, trading).
 
In questa edizione interverranno in esclusiva per ITForum, invitati dal Professor Gianluigi Pelloni (fondatore di RCEA), Simon Potter, Executive Vicepresident e Responsabile mercati per la Fed di New York, e Mark Jensen, Ricercatore e Policy advisor della Fed di Atlanta. Il pubblico di Rimini avrà così il privilegio di ascoltare dal vivo le teorie economiche di due policy maker della banca centrale più importante al mondo.
 
Per uno sguardo ravvicinato a ciò che accade oltre confine e per capire quali possibilità offrono i mercati alternativi, quest’anno ITForum ospita esponenti di BATS Europa, la borsa pan europea che permette la negoziazione su migliaia di titoli azionari ed Etf di 15 diversi mercati europei, e del Nasdaq OMX Nordic. L’esperto in trading automatico, Giovanni Trombetta, mostrerà su dati BATS come approcciare il mercato europeo tramite trading system. Non mancheranno due giornate interamente dedicate al Live trading con alcuni operatori provenienti dai maggior trading floor tedeschi, parigini, svedesi, americani che si metteranno a disposizione del pubblico. Robert Hofmann, Orkan Kuyas, Nabil Berouag, Tarek Elmarhri, Carl Björkegren, tra i nomi più illustri.
 
Dal trading al risparmio, ITForum rimane fedele alla mission di contribuire alla formazione e all’educazione finanziaria del proprio pubblico. Le lezioni al risparmiatore rappresentano un viatico semplice ma efficace per aiutare i piccoli investitori a prendere le decisioni quotidiane più rilevanti in tema di conservazione e tutela del patrimonio personale. A prescindere dalla taglia dell’investimento a disposizione, un ripasso delle regole fondamentali per investire consapevolmente rimane un esercizio utile e necessario.

Sono previste conferenze su come arrivare a una scelta oculata sulla banca, il consulente e il prodotto di investimento più adeguato alle proprie esigenze, senza dimenticare alcune soluzioni riguardanti l’invecchiamento e il trasferimento della ricchezza ai figli. Come evitare gli errori più comuni e porre le giuste domande saranno gli obiettivi di queste sessioni collettive.
Nel corso di ITForum si completeranno, attraverso conferenze ritagliate su misura del piccolo risparmiatore, i percorsi formativi iniziati online gli scorsi mesi e che hanno riscosso un ottimo successo di pubblico: oltre 2500 persone hanno frequentato i corsi preparatori gratuiti, predisposti da ITForum. Chi ha completato con successo un intero modulo dei percorsi potrà ritirare il proprio attestato di frequenza nel corso della manifestazione.
 
Fintech e tecnologia al servizio del risparmio sarà uno dei temi identificativi dell’edizione che prevede diversi momenti di approfondimento con i massimi esperti nazionali sul robo-advisor. Accanto al servizio di gestione automatizzata del portafoglio del cliente offerto già da qualche anno anche in Italia, si introdurrà per la prima volta il concetto di robo-for-advisory, ovvero i vantaggi dell’automazione delle decisioni di investimento del consulente finanziario. In che cosa si esplichi questo servizio e quanta innovazione comporti costituirà il piatto forte delle conferenze dedicate all’argomento.
 
Da segnalare come appuntamento immancabile nell’agenda dei consulenti finanziari il convegno organizzato da Assoreti Formazione sui driver evolutivi del servizio di consulenza in Italia, che prevede la partecipazione di Nadia Linciano, Responsabile Ufficio Studi della Consob. 
 
E per guardare alle esigenze delle nuove generazioni, che chiedono soprattutto una finanza più “pulita”, Morningstar ha organizzato un grande workshop sulla pianificazione finanziaria, i cambiamenti generazionali e gli investimenti sostenibili. Perché un giorno non lontano si possa avere l’orgoglio di avere in portafoglio un investimento consapevole, redditizio e giusto.
 
“Sprofondati nello studio dei Millennials e dei loro fratelli maggiori, le aziende si sono rese conto che le classiche tecniche di approccio e di vendita non funzionano più” – commenta Davide Pelusi, CEO di Morningstar Italia e Iberia. “Ma non è solo la tecnologia digitale a dare una nuova impronta al mercato. Si sta assistendo a un cambiamento di valori che sta incidendo sulla cultura del fare business. Anche il mondo degli investimenti non può uscirne indenne e deve interrogarsi su cosa significhi andare incontro alle nuove richieste e come farvi fronte. Andando ad analizzare la composizione dei portafogli sottostanti, da oggi in poi gli investitori potranno confrontare le performance dei propri portafogli non solo in termini di rendimento, ma anche di sostenibilità ambientale, sociale e di governance, grazie al recente e innovativo Sustainability rating. Si potenzia così la lente di ingrandimento sulle singole imprese quotate, chiamate non solo a rendere conto ai propri azionisti di come utilizzano i proventi assegnati, ma soprattutto a confrontarsi con tutti i portatori di interesse legati ai servizi loro offerti”.
 
Negli spazi ridisegnati dell’ITForum, quest’anno sarà possibile, per chi lo desidera, prendere un caffè con il proprio relatore preferito, cui inoltrare con anticipo le domande via email. In una zona relax e informale, si avrà dunque l’occasione di incontrare gli esperti vis-a-vis rendendo più interessante ed emozionante la propria partecipazione.
 
Sull’onda del successo registrato nella scorsa edizione, quest’anno ITFORUM AWARDS triplica. A conclusione del primo giorno, verranno assegnati i premi alla banca, al broker e all’asset manager più amato dai partecipanti, che voteranno online tra fine aprile e i primi di maggio.
 
I visitatori registrati avranno accesso alla manifestazione stampando direttamente il biglietto a casa senza alcuna necessità di fila al banco degli accrediti.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X