Invesco spiega il valore della gestione attiva

A
A
A
di Finanza Operativa 19 Aprile 2016 | 16:16

La gestione attiva è ancora in grado di creare valore?”. Parte da questa domanda il nuovo leaflet Invesco Mindset, la piattaforma educational messa a punto da Invesco, con l’obiettivo di fornire ai consulenti finanziari una maggiore profondità di analisi sugli investimenti e favorire così il trasferimento delle nozioni finanziarie dai professionisti ai risparmiatori.

Il documento, intitolato “Pensi che la gestione attiva non sia per te? Pensaci ancora” riassume gli esiti di un’indagine condotta da Invesco sull’andamento di circa 3.000 fondi comuni azionari negli ultimi 20 anni, da cui emerge che, negli ultimi cinque cicli di mercato, oltre il 60% dei fondi ad elevata componente attiva ha sovraperformato i rispettivi benchmark.

ll valore della gestione attiva è spesso messo in discussione”, spiega Giuliano D’Acunti, Direttore commerciale Invesco per l’Italia: “gli investitori si chiedono se i gestori siano effettivamente in grado di creare valore e se non sia saggio abbandonare le strategie attive per quelle passive. I dati ci dicono che non si può mai procedere per generalizzazioni e che per scegliere bene i prodotti in cui investire è indispensabile per poter capire a fondo come funziona il mercato dei fondi comuni di investimento”.

Il leaflet sul valore della gestione attiva è destinato a promotori finanziari e private banker e può essere scaricato dal sito invesco.it/mindset.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Portafogli Usa di Finanza Operativa resilienti e performance fino al +76%

S&P 500 al top e i Portafogli Usa di Finanza Operativa sfiorano il +80%

Borse in rally ma in fase di rotazione settoriale

NEWSLETTER
Iscriviti
X