Giocare in Borsa, cosa occorre?

A
A
A
di Finanza Operativa 22 Marzo 2016 | 13:00

Siete attratti dal gioco in Borsa? Ebbene, potrebbe essere di supporto sapere che investire nei mercati azionari è molto più semplice di quanto possiate pensare: tutto quello che occorre è infatti un deposito amministrato acceso presso una banca, intermediario finanziario o broker abilitato, una piattaforma di investimento con la quale aprire e gestire le proprie posizioni, e approfondite conoscenze sull’oggetto del vostro impiego (o, di contro, tantissima fortuna!). Cerchiamo di vedere, punto per punto, i tre requisiti base per il gioco in Borsa.

Deposito amministrato: dove aprirlo?

La prima scelta che dovrete affrontare è, essenzialmente, comprendere dove conviene aprire il deposito amministrato. Considerando che la scelta del deposito amministrato è legata a doppio filo con il secondo requisito (la piattaforma), il nostro consiglio è quello di guardare al costo del conto di trading, senza particolari assilli: nella maggior parte dei casi, infatti, i broker vi offriranno gratuitamente l’account, pagandovi anche i bolli. Le banche e altri intermediari potrebbero invece prevedere dei canoni fissi o parametrati in base agli strumenti contenuti nel deposito, oltre al versamento dei bolli. Il nostro consiglio è passare oltre, e scegliere un deposito amministrato sulla base della credibilità e affidabilità dell’intermediario, puntando poi al secondo requisito con maggiore enfasi.

Piattaforma di trading: guai a cedere alle facili tentazioni

Il punto fondamentale nella scelta dell’intermediario con il quale affrontare un bel viaggio nel trading sui mercati azionari, dovrà essere rappresentato dall’individuazione della migliore piattaforma di trading. In tal proposito, guai a cedere alle facili tentazioni: non esiste una “migliore” piattaforma di trading che sia tale per tutti gli investitori, considerando che ciascun trader ha differenti livelli di competenze, di esperienze, di propensioni, di preferenze.

Come scegliere, allora, la giusta piattaforma di trading? Il nostro consiglio è certamente quello di effettuare una prima discriminazione andando a includere solo le piattaforme di trading di intermediari finanziari autorizzati ad operare all’interno del mercato italiano (la Consob è l’ente dedicato a concedere le licenze in materia), andando poi a testare i conti demo di almeno 4-5 broker scelti tra quelli con le migliori opinioni online.

La possibilità di poter aprire un conto demo vi permetterà infatti non solamente di poter testare le vostre strategie di trading sui mercati regolamentati senza scommettere denaro reale, quanto anche (e, per molti trader, soprattutto!) comprendere quali siano le qualità e le caratteristiche della piattaforma di trading online.

Conoscenze o fortuna?

Il terzo requisito per poter investire con successo in Borsa è, naturalmente, quello di sbarcare sui mercati regolamentati con il giusto bagaglio di conoscenze. Per quanto l’elemento “fortuna” sia sicuramente onnipresente nel vostro destino di trader, è dalle conoscenze finanziarie e dalla pianificazione di una buona strategia che partirà il vostro successo. Anche senza dover ricorrere all’acquisto di voluminosi e costosi tomi, sul web troverete ampio e valido materiale per poter avviare le vostre operazioni a Piazza Affari & co. Ad esempio, potete puntare con soddisfazione sulla guida per giocare in borsa su startborsa.com: un tutorial completo che vi permetterà di costruire, passo dopo passo, la giusta pianificazione per l’ingresso nei mercati finanziari e la conduzione di una personalissima strategia.

Ricordate infine che il buon trader è colui che non cessa mai di apprendere: pertanto, l’apprendimento dovrà essere continuo. Giorno dopo giorno, riuscirete a integrare il vostro mosaico di conoscenze con i giusti “trucchi” del mestiere.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti