Le 10 tecnologie emergenti che trasformeranno il settore healthcare

A
A
A
di Finanza Operativa 13 Luglio 2016 | 13:30

Il gruppo TechVision, la divisione di consulenza tecnologica di Frost & Sullivan, ha identificato le nuove tecnologie che influenzano il settore di salute e benessere. Queste tecnologie offrono svariate opportunità alle aziende farmaceutiche e biotecnologiche innovative per inserire i propri prodotti nel mercato. L’innovazione gioca un ruolo chiave per le aziende che cercano di trovare la nicchia di clienti ottimale. Pertanto, gli investimenti nella ricerca e sviluppo continuano ad essere un fattore strategico chiave.
Una recente analisi del gruppo TechVision, intitolata “Health & Wellness Top 10 Technologies (http://utm.io/256638)”, delinea le 10 tecnologie più importanti che influenzano il settore di salute e benessere. Valuta i nuovi modelli di business e le tendenze emergenti, riguardanti nuovi operatori e collaborazioni, nelle grandi aziende farmaceutiche e nei produttori di dispositivi medici.
I produttori di dispositivi medici e di farmaci stanno formando alleanze a lungo termine con lo scopo di combinare i dispositivi per la somministrazione dei farmaci con le terapie più attive, abbassando in questo modo i costi operativi e facendo risparmiare una notevole quantità di tempo durante il processo. Allo stesso modo, anche la ricerca nelle scienze biologiche, la bioinformatica basata sul cloud e le aziende nanotech stanno stringendo partnership con le grosse case farmaceutiche per favorire l’innovazione nelle nicchie di clienti e nei segmenti di servizio.

Nel 2015, più di 8,2 milioni di persone sono morte di cancro e più di 5 milioni di persone di diabete e altre malattie collegate. La cattiva alimentazione e fattori come l’inquinamento, il fumo e gli elevati livelli di stress causano un maggior carico di malattia. Il carico di malattia globale e l’eccessiva spesa sanitaria hanno portato alla creazione di diversi programmi di ricerca e investigazione. La crescente applicazione di strumenti di analisi dei big data ha reso possibile una migliore gestione dei dati genetici, aiutando a identificare i biomarcatori e a comprendere meglio le malattie.

“Una maggiore preoccupazione e impegno all’interno della comunità scientifica e clinica per fornire strutture e terapie migliori è essenziale. L’invecchiamento della popolazione e le malattie croniche continuano ad avere una crescita vertiginosa, aumentando la domanda di nuove soluzioni nel settore di salute e benessere”, afferma Cecilia Van Cauwenberghe, analista di Frost & Sullivan. “Ciò dà slancio al sostegno pubblico e privato ai finanziamenti e agli investimenti in ambito terapeutico e delle tecnologie rivoluzionarie.”
L’adozione precoce di strumenti come analisi operativa, modificazione genetica, stampa 3D, telemedicina, informatica basata su cloud e biosensori avanzati porterà l’innovazione ad un nuovo livello. Le tecniche avanzate per accelerare la scoperta dei farmaci hanno migliorato la selezione dei target, l’identificazione dei lead, i test preclinici, gli studi clinici, la sintesi chimica, lo studio delle formulazioni e la gestione del prodotto.

“La medicina di precisione è in grado di affrontare le malattie con terapie mirate e specializzate, favorendo l’identificazione di soluzioni promettenti. La tecnologia di ultima generazione per la somministrazione dei farmaci per via transdermica offre ai pazienti strumenti di somministrazione e monitoraggio delle terapie più precisi e accurati”, osserva Van Cauwenberghe. “Tuttavia, la rapida ascesa delle micro e nanotecnologie crea un ambiente di fiducia per i venture capitalist e gli investitori privati intenzionati a finanziare le innovazioni collegate alla medicina di precisione”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Frost & Sullivan: ecco i 10 cambiamenti globali promossi dalla tecnologia

NEWSLETTER
Iscriviti
X