Crif Ratings abbassa il rating di Waste Italia

A
A
A
di Finanza Operativa 18 Maggio 2016 | 17:15

CRIF Ratings (‘CRIF’) ha abbassato il rating emittente di lungo termine di Gruppo Waste Italia S.p.A. (GWI) a ‘D1’ da ‘CCC’ e allo stesso tempo ha ritirato il rating; al momento della revisione il rating era in Credit Watch Negativo.

L’azione di rating, basata esclusivamente sulle informazioni pubbliche disponibili, segue il mancato pagamento entro la scadenza contrattuale prevista per il 16 Maggio 2016 della quota interessi di EUR10,5m maturati sul bond da EUR200m emesso dalla controllata Waste Italia S.p.A. (‘WI’) nel Novembre 2014, che rappresenta circa il 70% dell’indebitamento finanziario consolidato del gruppo GWI.

Ai sensi del regolamento del bond WI, una volta trascorso il periodo di grazia di 30 giorni, il mancato pagamento rappresenterà un effettivo Event of Default.

Anche se il debito di WI, incluso il bond, non ha ricorso su GWI, alla luce del controllo esercitato da GWI su WI e della dipendenza del servizio del debito di GWI dai flussi di cassa generati dalla controllata, CRIF ritiene che le due società rappresentino un’unica entità sotto il profilo del merito di credito. La valutazione di rating viene pertanto condotta sul perimetro di consolidamento rappresentato da GWI e dalle sue controllate, inclusa WI.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X