4Aim Sicaf presenta domanda di pre-ammissione alla quotazione su Aim Italia

A
A
A
di Finanza Operativa 14 Luglio 2016 | 09:20

4AIM SICAF, prima SICAF sotto soglia italiana focalizzata su investimenti in società quotate e quotande su AIM Italia e sui mercati non regolamentati dell’Unione Europea, ha presentato presso Borsa Italiana la domanda di pre-ammissione funzionale alla quotazione delle proprie azioni ordinarie e dei Warrant 4AIM SICAF 2016 – 2019 su AIM Italia – Mercato Alternativo del capitale, organizzato e gestito da Borsa Italiana.

4AIM SICAF (Società di Investimento per Azioni a Capitale Fisso) è un «Organismo di Investimento Collettivo del Risparmio» (OICR), autorizzato da Banca d’Italia il 23 Febbraio 2016 e costituito su iniziativa del socio promotore Ambromobiliare al fine di favorire un punto di incontro tra investitori professionali e piccole e medie imprese, soprattutto italiane, alla ricerca di capitali per finanziare la propria crescita.

4AIM SICAF intende raccogliere fino a Euro 50 milioni, entro 24 mesi dalla data di Ammissione delle azioni ordinarie su AIM Italia, mediante aumento di capitale esente dagli obblighi di pubblicazione di prospetto informativo. È prevista l’assegnazione gratuita, nella misura di 1 (uno) warrant ogni 1 (una) azione Ordinaria sottoscritta, ai sottoscrittori delle Azioni Ordinarie rivenienti dall’Aumento di Capitale, limitatamente alle Azioni Ordinarie sottoscritte antecedentemente alla data di inizio delle negoziazioni su AIM Italia.

La politica di investimento prevede un orizzonte di medio-lungo termine (almeno 18-36 mesi) con focus su operazioni nel mercato primario e secondario (IPO o aumenti di capitale). È previsto un limite di investimento pari al 4,99% del capitale sociale di ciascuna target in fase di IPO, salvo ulteriori investimenti in azioni con limite massimo del 10% del capitale sociale. La diversificazione del rischio è assicurata da specifici limiti di concentrazione: in nessun caso potranno essere effettuati investimenti in un singolo emittente in misura superiore al 10% del valore delle attività di 4AIM SICAF. Inoltre, 4AIM SICAF non potrà investire in obbligazioni per un valore superiore al 10% del controvalore del prestito obbligazionario emesso dalla target.

Target di investimento sono PMI – prioritariamente italianead alto potenziale di crescita e caratterizzate da solidi fondamentali e da un management qualificato, quotate e quotande su AIM Italia e sui mercati non regolamentati dell’Unione Europea.

Il Consiglio di Amministrazione è composto da membri che vantano oltre 70 anni di esperienza professionale cumulata in finanza strategica con un consolidato track record nei settori della consulenza finanziaria per IPO in Italia e all’estero, private equity, M&A, direzione finanziaria di PMI e asset management: Gianluigi Costanzo, Presidente; Davide Mantegazza, Amministratore Delegato e Chief Financial Officer; Dante Ravagnan, Amministratore Delegato e Chief Investment Officer.

4AIM SICAF è seguita nell’operazione da Banca Finnat (Global Coordinator e Book Runner), EnVent Capital Markets Ltd (Nomad), Ambromobiliare (socio promotore), Nctm Studio Legale e Grimaldi Studio Legale (advisor legali), BDO (advisor contabile), Athena – Professionisti e Consulenti Associati (advisor gestione rischio e compliance), IR Top (advisor per le Investor Relations e la Comunicazione Finanziaria) e State Street (Depositario).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

4Aim Sicaf – Nuove iniziative per accelerare gli investimenti

4Aim Sicaf, proseguono gli investimenti. L’analisi di Market Insight

4AIM Sicaf segna un nuovo massimo a Piazza Affari

NEWSLETTER
Iscriviti
X