Etf minimum variance ed hedged di Ossiam sull’azionario giapponese

A
A
A
Finanza Operativa di Finanza Operativa 29 Marzo 2016 | 13:00

Oggi Ossiam ha quotato su Borsa Italiana il primo ETF Japan Minimum Variance con copertura dal rischio di cambio. L’emittente è la società di gestione specializzata negli ETF Smart Beta e filiale di Natixis Global Asset Management, che mette a disposizione degli investitori italiani la versione hedged del suo ETF Minimum Variance sull’azionario giapponese, quotato un mese fa.
Già quotato a Francoforte e all’Euronext di Parigi, il nuovo Ossiam Japan Minimum Variance NR – UCITS ETF Hedged Index 1C (EUR) (ISIN: LU1254453902) è conforme alla direttiva UCITS, ha un TER dello 0,65% e permette di investire sul mercato azionario giapponese mitigando l’impatto derivante dall’oscillazione del tasso di cambio Eur/JPY.
Come la versione senza copertura, il nuovo ETF di Ossiam si avvale delle caratteristiche dell’indice di strategia Japan Minimum Variance Index NR – elaborato e fornito da Standard & Poor’s Dow Jones – e mira a offrire il rendimento assoluto netto dei titoli più liquidi dell’indice S&P/TOPIX 150®, scelti in modo trasparente attraverso l’approccio Minimum Variance di Ossiam.
Bruno Poulin, Ceo di Ossiam, ha commentato: “In un contesto globale segnato da un ritorno della volatilità, la strategia Minimum Variance costituisce una soluzione adatta per gli investitori che desiderano investire sull’azionario, riducendone però la volatilità. In particolare, questo nuovo strumento nasce dalla richiesta degli investitori di avere una soluzione efficiente capace di minimizzare il rischio volatilità e, contemporaneamente, di proteggere da fluttuazioni avverse del tasso di cambio’.
Le oscillazioni dei tassi di cambio, infatti, possono incidere molto sull’andamento degli investimenti effettuati su mercati fuori dall’ eurozona. Ma spesso gli investitori non prestano attenzione a questo potenziale rischio. L’ETF Eur-Hedged di Ossiam, invece, consente di investire sull’azionario giapponese anche a chi non ha nessuna view sull’andamento della valuta locale.
Con questa quotazione, salgono a sei gli strumenti Minimum Variance di Ossiam quotati a Piazza Affari. Il player francese, infatti, ha già applicato questa strategia innovativa a tutti i più importanti universi di investimento azionario: Europa, USA, Giappone, Developed World e Paesi Emergenti.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Asset allocation: le chicche del Giappone

Investimenti, Giappone: utili e azioni attesi in crescita

Giappone, un potenziale in attesa di essere riscoperto

NEWSLETTER
Iscriviti
X