Siti-B&T Group, domani il debutto a Piazza Affari

A
A
A
Finanza Operativa di Finanza Operativa 30 Marzo 2016 | 10:00

SITI-B&T Group, produttore di impianti completi a servizio dell’industria ceramica mondiale, ha annunciato che Borsa Italiana ha ammesso le azioni ordinarie, le obbligazioni convertibili e i warrant alle negoziazioni su AIM Italia.

Il prezzo unitario delle azioni oggetto di collocamento è stato fissato in 8 euro per una prevista capitalizzazione pari a circa 100 milioni di euro. Il collocamento si è concluso con grande successo, con richieste provenienti da investitori qualificati italiani ed esteri e dal pubblico indistinto in Italia, con una domanda complessiva superiore all’Offerta. Si tratta infatti del più grande collocamento di strumenti finanziari per una società industriale realizzato su AIM Italia da un singolo Global Coordinator. La data prevista di inizio delle negoziazioni degli strumenti finanziari di SITI-B&T Group è il giovedì 31 marzo. Il flottante della Società, assumendo l’integrale esercizio dell’opzione Greenshoe, sarà pari al 26% circa.

L’ammissione è avvenuta a seguito di un collocamento, comprensivo dell’opzione di Over Allotment, di n. 3.250.000 azioni ordinarie – di cui n. 2.500.000 azioni rivenienti da appositi aumenti di capitale a pagamento e n. 375.000 azioni poste in vendita da parte dell’azionista unico della società – attraverso un collocamento presso investitori qualificati, italiani ed esteri, e un’offerta al pubblico indistinto in Italia. L’azionista venditore ha, inoltre, concesso al Global Coordinator un’opzione per l’acquisto, al prezzo di collocamento, di massime ulteriori n. 375.000 azioni (c.d. opzione Greenshoe come descritta nel Documento di Ammissione). Tale opzione potrà essere esercitata, in tutto o in parte, entro 30 giorni successivi alla data di inizio delle negoziazioni degli strumenti finanziari della società su AIM Italia.

Inoltre sono state collocate presso investitori istituzionali e pubblico indistinto n.1.500 obbligazioni convertibili. E’ prevista inoltre l’assegnazione gratuita di 1 “WARRANT SITI-B&T 2016-2021” per ogni 10 azioni possedute. Il numero dei warrant emessi è pari a 1.250.000. E’ stato inoltre previsto un meccanismo di protezione per gli investitori secondo cui, al mancato raggiungimento di una determinata soglia di risultato economico per l’esercizio 2016, l’azionista venditore si è impegnato ad assegnare pro quota gratuitamente proprie azioni (c.d. “Remedy Shares”) a favore di coloro che risulteranno titolari di azioni della società alla prima data utile per lo stacco della cedola.

Fabio Tarozzi, ad di SITI-B&T Group ha affermato: “La quotazione su AIM Italia rappresenta una tappa fondamentale nella strategia di crescita del nostro Gruppo e siamo molto soddisfatti dell’apprezzamento registrato nella fase di collocamento. Le risorse raccolte ci consentiranno di proseguire nei nostri progetti di sviluppo per supportare il percorso di ulteriore espansione del Gruppo, in Italia e all’estero.” Nell’ambito della procedura di ammissione alle negoziazioni su AIM Italia, SITI-B&T Group è assistita da: Banca Popolare di Vicenza quale Nomad e Global Coordinator e Sole-Bookrunner, SCOA Studio Consulenti Associati in qualità Financial & Legal Advisor, Thymos Business & Consulting come Co-Financial Advisor, BDO in qualità di revisori, Grimaldi Studio Legale in qualità di Consulente Legale e Starclex – Studio Legale Associato Guglielmetti per gli aspetti di corporate governance.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Azioni Aim, Portobello: presto nuovi investimenti per crescere ulteriormente

Promotica debutta sul mercato Aim Italia

TrenDevice, esempio vincente di economia circolare. L’intervista all’ad Alessandro Palmisano

NEWSLETTER
Iscriviti
X