Bpm personal banking si rafforza con sei nuovi consulenti finanziari

A
A
A
di Finanza Operativa 18 Luglio 2016 | 13:50

Banca Popolare di Milano prosegue la crescita e il rafforzamento della propria rete BPM Personal Banking con l’inserimento di nuovi consulenti finanziari: Marco Maria Ciuffreda, Roberto D’Ambrosio, Donato Maio, Teresa Martimucci, Nicola Pezone e Riccardo Scotti.

Nello specifico, Roberto D’Ambrosio e Donato Maio assumono funzioni di coordinamento e sviluppo sul territorio in qualità di group manager: il primo per l’area di Roma, il secondo per quelle di Foggia, Bari, Campobasso e Potenza. Manager di comprovata esperienza, hanno entrambi lavorato presso prestigiose realtà, ricoprendo incarichi di responsabilità nei medesimi territori.

D’Ambrosio, che proviene da Veneto Banca, fa parte del Consiglio Regionale del Lazio dell’ANASF da ben tre mandati. Figura poliedrica, si è anche occupato di promozione finanziaria in tutti i suoi aspetti, pubbliche relazioni, consulenza, vendita prodotti e marketing. Degli ingressi sopra citati, fa parte del suo team Riccardo Scotti, anch’egli con una precedente esperienza in Veneto Banca.

Maio arriva da Finanza e Futuro dove è stato per anni il manager di riferimento della Puglia Nord, Molise e Basilicata. All’interno del suo gruppo operano Teresa Martimucci, che ha maturato una lunga esperienza in Banca Puglia e Basilicata, e Marco Maria Ciuffreda, dal 2013 in Finanza e Futuro dopo 15 anni in Banca Generali.

Nicola Pezone è approdato in BPM Personal Banking dopo alcuni anni nel ruolo di Private Banker presso Banca Euromobiliare (gruppo Credem) e Ubi Banca Private Investment.

Tali ingressi sono in linea con gli obiettivi di crescita sul territorio che prevedono il potenziamento del modello di offerta per la gestione del risparmio attraverso lo sviluppo di una rete di consulenti finanziari e il consolidamento della presenza del Gruppo nelle zone a maggior potenziale. Con il loro arrivo, Bpm Personal Banking conta 45 professionisti a livello nazionale per un totale di 450 milioni di euro di consistenze.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banco Bpm, Castagna: il terzo polo non ci ossessiona

Banche: diminuiscono le società, aumentano gli utili

Cimbri, l’ascesa del condottiero del Multiasset

NEWSLETTER
Iscriviti
X