Exane: “Quali mercati/asset privilegiare nell’attuale contesto di mercato?”

A
A
A
di Finanza Operativa 18 Luglio 2016 | 16:00

A cura di Exane Derivatives

SCENARIO GLOBALE: Brexit: sfide, opportunità e rischi per gli asset europei per quest’estate L’inattesa vittoria del Brexit lascia presagire un periodo di incertezza. Se sul fronte politico sembra si stia delineando una sorta di trade-off per il Regno Unito, con, da un lato, la possibilità di perdere la propria sovranità e, dall’altro, un costo economico elevato, allo stadio attuale l’impatto della vittoria del Brexit appare contenuto sul mercato obbligazionario ma non sul settore bancario. Alla luce di tali elementi la Ricerca di Exane Derivatives si aspetta un potenziale shock sulla fiducia causato da una reazione psicologia eccessiva con un impatto limitato sugli EPS 2016.

ASSET ALLOCATION: Le raccomandazioni della Ricerca di Exane Derivatives Nell’attuale configurazione di mercato che si caratterizza per aumento dell’incertezza politica a seguito dei risultati del referendum britannico, minor rischio di hard landing in Cina, dati rassicuranti sull’economia americana, e banche centrali ancora accomodanti, la Ricerca di Exane Derivatives raccomanda di non avere un posizionamento eccessivamente pessimista. In particolare, i nostri analisti continuano a privilegiare gli asset rischiosi europei e giapponesi (riducendo il peso di alcune posizioni) e ritengono che una posizione più prudente della Fed possa essere favorevole al debito dei mercati emergenti in hard currencies.

AZIONI: Dividendi impliciti: esporsi direttamente ai profitti delle società componenti l’Eurostoxx 50 In un contesto di aumento dell’avversione per il rischio la Ricerca di Exane Derivatives ritiene che i futures sui dividendi 2017 dell’Eurostoxx 50 («dividendi impliciti») presentano un interessante profilo di rendimento/rischio. Sebbene storicamente tale asset class sia penalizzata dalle crisi bancarie, i futures sui dividendi 2017 dovrebbero beneficiare, nel secondo semestre, di un effetto «convergenza» dei suoi prezzi rispetto alle stime degli analisti via via che si avvicina l’earnings season e i dividendi sono ufficialmente annunciati.

AZIONI: Privilegiare gli asset «reali » – titoli auriferi e US REITs – ma in modo selettivo In una fase di mercato incerta post-Brexit, gli asset «reali», soprattutto oro e immobili, vantano interessanti qualità difensive in un’asset allocation. La Ricerca di Exane Derivatives ritiene, tuttavia, necessario mantenere un approccio selettivo sia per esporsi all’oro via società aurifere (che presentano un effetto leva sul metallo giallo) privilegiando quelle meno esposte ai rischi politici, con costi di produzione e manutenzione bassi e con buona condizione finanziaria, sia per esporsi al settore immobiliare americano via gli US REITS che, pur rappresentando un’ottima proxy del mercato fisico immobiliare d’oltreoceano con un buon livello di liquidità, presentano delle performance eterogenee.

TASSI: L’implementazione del QE della BCE è ostacolata dal ribasso dei tassi a lungo termine registrato dopo il Brexit… In una fase di mercato in cui i tassi sulle obbligazioni sovrane dei paesi core dell’Eurozona hanno registrato un calo su numerose scadenze, i titoli governativi non sono più eleggibili per il programma di acquisto della BCE. Per superare tale problematica, la Ricerca di Exane Derivatives si aspetta che l’Istituto possa rivedere la sua politica monetaria a settembre aumentando la quota di risk sharing sulle obbligazioni sovrane e privilegiando la parte a breve della curva.

EMERGENTI: Privilegiare il debito dei paesi emergenti Dato che i fattori che incidevano negativamente sui mercati emergenti si sono attenuati (riduzione dei timori su un hard landing cinese, ripresa del prezzo del petrolio, battuta d’arresto nel ciclo di normalizzazione monetaria della Fed) e che le condizioni monetarie nei paesi emergenti dovrebbero migliorare, la Ricerca di Exane Derivatives privilegia gli asset obbligazionari (ed in particolare quelli in hard currency) alle azioni.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mirabaud: il 2021 sarà l’anno delle obbligazioni convertibili

La view macro e l’asset allocation di Allianz GI per i prossimi mesi

Investimenti azionari: meglio focalizzasi su settori e temi che fare scelte geografiche

NEWSLETTER
Iscriviti
X