Lyxor Am: outlook e primi accordi di distribuzione in Italia

A
A
A
di Finanza Operativa 25 Maggio 2016 | 10:30

Nessu aumento dei tassi di interesse negli Usa a breve, una positività di fondo sull’economia europea, ma cautela sull’equity. Sono le convinzioni di Lyxor Am, che tra azionario Usa ed europeo preferisce quest’ultimo, ancora a sconto su Wall Street. “Siamo in presenza di politiche monetarie divergenti – spiega Daniele Spada, Head of Managed Account Platform di Lyxor – Siamo neutrali sull’equity statunitense, anche perchè le mosse della Fed, qualunque cosa faccia o non faccia porteranno volatilità sull’azionario. Rstiamo anche cauti sul reddito fisso Usa: meglio il credito corporate europeo, visto ceh da giugno anche la Bce ne comprerà”. Del resto a Janet Yellen occorre aspettare solo fino a fine anno: nel 2017 i membri a rotazione della Fed che voteranno al Fomc sono giudicati molto più “dovish” degli attuali, quindi la politica monetaria Usa non dovrebbe andare al di là di un incremento quest’anno. E le commodity? “Vediamo un petrolio stabile intorno ai 50 dollari, e non crediamo che trorneremo sui minimi di inizio anno” aggiunge Merla.
In occasione dell’outlook, Lyxor ha anche annunciato che i suoi fondi (sette Alternative Ucits e due Multi asset) sono ora disponibili agli investitori retail italiani grazie all’accordo di distribuzione con Intesa Sanpaolo Private Banking. E un altro, con ua rete di peso, arriverà nei prossimi mesi. I fondi Alternative Ucits permettono di accedere alle strategie alternative focalizzate nel fornire dei rendimenti tipicamente con una bassa correlazione ai mercati tradizionali. I due fondi Multi Asset sono gestiti internamente da Lyxor con un’innovativa logica di allocazione del rischio, combinata con un modello proprietario tattico di Trend Following e da segnali Macro.  M.M.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Top 10 Bluerating: Fidelity si gode i paesi nordici

Fondi di investimento, il migliore e il peggiore del 30/07/2021

Fondi di investimento, il migliore e il peggiore del 29/07/2021

NEWSLETTER
Iscriviti
X