Fed, probabile rialzo dei tassi a settembre: la view di Mirabaud

A
A
A
di Finanza Operativa 27 Maggio 2016 | 16:15

A cura di Gero Jung, Chief Economist di Mirabaud Am
Continuiamo a ritenere probabile che la Federal Reserve, durante il prossimo meeting previsto per il 15 giugno, inviterà gli analisti a prepararsi per un possibile rialzo dei tassi a settembre. Gli ultimi interventi tenuti dal presidente della banca centrale americana, Janet Yellen, hanno mandato un messaggio costante dichiarando che i tassi potrebbero essere nuovamente rialzati a metà anno. In particolare, le ultime minute della Fed hanno mostrato fermamente un atteggiamento da falco.
Secondo la maggior parte dei membri, infatti, qualora i prossimi dati siano in miglioramento, allora “sarebbe appropriato che la Commissione a giugno alzasse il target sui tassi”. Questo è un messaggio molto chiaro, anche se riteniamo che un rialzo dei tassi a giugno sia improbabile, considerati i dati economici poco rilevanti che saranno pubblicati fino ad allora e il referendum sulla Brexit, che si terrà proprio a giugno, il 23.
Inoltre, i dati macroeconomici nel complesso non presentano dei progressi significativi. Per esempio, il dato sul PMI manifatturiero continua a mostrare debolezza, con il sotto-indice legato alla produzione che indica una contrazione. Il sotto-indice sui prezzi PMI, invece, mostra dei miglioramenti: in generale i prezzi della produzione sono aumentati, mentre i prezzi di vendita medi sono rimasti per lo più immutati. Questo sottolinea che l’inflazione sta avanzando verso il target ufficiale del 2%.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Asset allocation: come muoversi in scia alla Fed secondo Integrae Sim

Mercati: la Fed resta di fronte a un bivio

Asset allocation: tra Fed, inflazione e crescita a rischio ecco cosa fare

NEWSLETTER
Iscriviti
X