Oro al test dei 1.200 dopo le parole della Yellen. I prossimi target del metallo

A
A
A
Finanza Operativa di Finanza Operativa 30 Maggio 2016 | 14:30

Venerdì sera, nel discorso tenuto venerdì sera presso l’Università di Harvard, il presidente della Fed Janet Yellen ha paventato un rialzo dei tassi di interesse Usa nei prossimi mesi in scia al progressivo miglioramento dell’economia a stelle e strisce, e l’oro ha subito accusato un’inversione ribassista tornando a ridosso dei 1.200 dollari per oncia (il livelllo più basso dalla fine dello scorso febbraio) dopo aver oltrepassato, a inizio maggio, la soglia dei 1.300 dollari.
Dal punto di vista tecnico l’oro potrebbe continuare a scivolare fino al test, in zona 1.190, del minimo di metà febbraio, dopodichè il prezzo spot del metallo è probabile che possa beneficiare di un rimbalzo tecnico fino a 1.210 per poi, più in la nel tempo, tornare a scendere (con obiettivi in area 1.150) nel caso im cui le parole della Yellen dovessero trovare ulteriori riscontri nel sentiment del mercato e, soprattutto, in un nuovo rafforzamento del dollaro (che però al momento inizia nuovamente a perdere terreno contro euro).

Clicca sul grafico per ingrandirlo

Oro grafico tecnico

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, fa capolino la possibilità di una correzione estiva

Investitori attenzione: una correzione forse vi sommergerà

Correzione del mercato nel breve periodo? Sì, ma strategica

NEWSLETTER
Iscriviti
X