Competitività, Hong Kong, Svizzera e Usa sui primi tre gradini del podio

A
A
A
di Finanza Operativa 31 Maggio 2016 | 15:00

Secondo quanto riportato dal sito web della Rsi, la Svizzera è tornata al secondo posto nella classifica dei Paesi più competitivi stilata dall’Institute for Management Development (IMD) di Losanna. Lo scorso anno si era classificata quarta, perdendo due posizioni, a causa della forza del franco. In testa alla graduatoria si piazza Hong Kong che prende il posto occupato da tre anni dagli Stati Uniti, scivolati ora al terzo rango.

La Confederazione, secondo Arturo Bris, direttore dell’IMD, ha reagito rapidamente allo shock del franco dello scorso anno e mantiene il mercato ai livelli più alti. La stabilità del modello svizzero e i lievi rischi d’instabilità politica giocano a suo favore.

Per la classifica, pubblicata dal 1989, vengono esaminati 61 Paesi in base a 342 criteri che analizzano l’efficacia del Governo, l’efficacia delle attività economiche e le infrastrutture. I risultati mostrano chiaramente anno dopo anno che la crescita economica non è una garanzia di una competitività futura.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Strinati (ITCup): “Ecco la classifica dell’edizione appena conclusa”

Wall Street: le radiografie di un rally forse ancora giovane

Cina: azionario al top tra le principali economie mondiali

NEWSLETTER
Iscriviti
X