Il petrolio inverte rotta. I prossimi target tecnici e gli Etc a Piazza Affari

A
A
A
di Finanza Operativa 5 Settembre 2016 | 15:30

Dopo aver trovato quello che sembra essere un solido supporto in area 43 dollari per barile, il petrolio Wti ha invertito rotta incrociando al rialzo prima a quota 45 la media mobile a 50 giorni e poi, nella seduta di oggi a 45,90 dollari l’analoga media a 21 periodi. Un movimento che ha buone chance tecniche per proseguire, visto anche l’ancora ampia distanza dalla zona di ipercomprato dei principali indicatori.

In quest’ottica i prossimi obiettivi del greggio Usa sono individuabili a quota 47,45 in prima battuta e, successivamente, nell’aera compresa tra i 49,90 e la soglia psicologica dei 50 dollari per barile. Per contro, l’eventuale ritorno dei corsi al di sotto dei 45 dollari (livello che diventa lo stop loss da adottare) potrebbe innescare una nuova discesa.

Per sfruttare il potenziale allungo del Wti a Piazza Affari sono disponibili una serie di Etc: Etfs Wti Crude Oil, Boost Wti Oil Etc, Sg Etc Wti Oil Collateralized, Etfs Eur Daily Hedged Wti Crude Oil, Etfs Wti 2mth Oil Securities, Boost Wti Oil 2x Leverage Daily Etp, Etfs 2x Daily Long Wti Crude Oil, Boost Wti Oil 3x Leverage Daily, Sg Etc Wti Oil +3x Daily Lev Collateral e Etfs 3x Daily Long Wti Crude Oil.            Gianluigi Raimondi

Clicca sul grafico per ingrandirlo
petrolio Wti

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Forex: ancora ombre sull’Euro

Mercati, il focus tecnico settimanale di Eugenio Sartorelli (Siat)

Mercati: Fib, Dax ed Euro Stoxx 50 riprendono fiato

NEWSLETTER
Iscriviti
X