Pair trade come opportunità

A
A
A
di Finanza Operativa 10 Agosto 2016 | 14:30

A cura di Peter Garnry, Head of Equity Strategy di Saxo Bank
Si è sempre pensato che il tre fosse un numero magico, ma nel trading anche il due rappresenta un numero che racchiude opportunità. Il “pair trade” offre allo stesso tempo copertura e possibilità di profitto con riferimento ad un particolare settore. La coppia Apple e Samsung rappresentano un’interessante opportunità: il Gigante di Cupertino sembra aver perso la sua magia.
Il pair trading è una tecnica di trading che consiste nell’avere una posizione long ed una short in due titoli tra loro correlati. Spesso viene utilizzata su titoli dello stesso settore (come Apple e Samsung, appunto). Negoziando  in tale scenario non viene data enfasi all’andamento del mercato, dato che ci si concentra solo sul rapporto tra i due titoli considerati. Permette quindi di coprire il rischio. Se il settore di riferimento perde valore, la posizione short coprirà le perdite subite dalla posizione long e viceversa se il mercato guadagnerà valore. Potrebbe anche capitare di trovarsi in una situazione win-win, dove entrambe le posizioni sono in guadagno, ma ciò accade di rado.
Apple e Samsung rappresentano una buona opportunità per questa strategia. La recente crescita delle vendite di dispositivi mobile di Samsung contro la contemporanea caduta di Apple e la situazione che si verifica in Asia, dove i produttori di telefoni come Huawei e Samsung stanno guadagnando fette di mercato a discapito di Apple…Crediamo che tale trend continuerà per i prossimi trimestri, per questo crediamo che sia un pair trade interessante. Gli investitori potrebbero vendere Apple utilizzando i CFD e abbinare un acquisto in CFD su Samsung. Il pair trading offer la possibilità ottenere profitti doppi se entrambe le posizioni sono corrette. Se Apple scende, gli investitori guadagneranno dalla posizione short in CFD mentre trarranno profitto dalla posizione lunga su Samsung, qualora questa salisse.
Apple ha perso il suo fascino. Il mercato degli iPhone è saturo. Il business di Apple in Cina si sta deteriorando. Il fatturato è sceso del 33% nell’ultimo trimestre e il prossimo iPhone, il 7, non sarà un prodotto rivoluzionario. Apple si limiterà a rilasciare i soliti aggiornamenti hardware e software, ma non ci aspettiamo nulla di eccezionale. Per questo non nutriamo grandi aspettative nei confronti dei prezzi delle azioni Apple per il prossimo anno. Infine, i ricavi provenienti dalle sottoscrizioni al Servizio Beats Music e dagli Apple Watch sono scesi del 10% rispetto allo scorso anno.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Certificati: per Amazon ed Apple trimestrali in chiaroscuro

Gli Etf arricchiscono le big tech. Da sole capitalizzano quasi il 40% del Nasdaq

Disinvestire dalle big tech? Prematuro, nonostante le nuvole all’orizzonte

NEWSLETTER
Iscriviti
X