Shipping in fibrillazione

A
A
A
Finanza Operativa di Finanza Operativa 9 Settembre 2016 | 14:00

Mercato dello shipping nel caos a causa dello scoppio una problematica legata alla mancanza di fondi annunciata dalla coreana Hanjin Shipping, una delle più grandi compagnie di spedizioni a livello globale. Ben 85 navi della compagnia sono bloccate in mare nell’impossibilità di attraccare, dato che non è possibile pagare i costi di attracco ai porti.

Questo potrebbe creare grossi problemi in termini di rifornimenti dei negozi, mentre una problematica più immediata è quella delle forniture di cibo e acqua agli equipaggi. Il problema alla base dell’esaurimento dei fondi è il basso livello dei prezzi di spedizione, che hanno portato a perdite operative per la compagnia in quattro degli ultimi cinque anni.

I danni principali li avranno i produttori che spediscono prodotti di consumo come Samsung, che ha dichiarato di avere merci per un valore di 38 milioni di dollari in due navi cargo di Hanjin. L’effetto immediato è un incremento dei costi di spedizione del 40%, con il trasporto di un container da Hong Kong a Los Angeles che si porta a 1.743 dollari (per un box da 40 piedi) dato che uno dei principali player del mercato non potrà garantire l’operatività in un periodo critico dell’anno.

container-rate

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X