Siat ospiterà a Milano nel 2017 il convegno annuale Ifta

A
A
A
di Finanza Operativa 16 Agosto 2016 | 10:30

Ora è ufficiale. La Siat, l’associazione italiana degli analisti tecnici, organizzerà e ospiterà in Italia il prossimo anno la Conferenza Annuale dell’Ifta. Siat peraltro è founding member di Ifta. La International Federation of Technical Analyst festeggerà così a Milano il proprio trentesimo convegno mondiale. A quasi vent’anni dal precedente evento tenutosi a Roma nel 1998, il convegno Ifta torna quindi in Italia; quest’anno, invece, l’evento si tiene in Australia, a Sydney.
Nata nei primi anni ’80, Ifta venne costituita come organizzazione no profit nel 1986 e nel 1988 organizzò il primo convegno mondiale: l’associazione nipponica degli analisti tecnici era tra i fondatori originari, insieme alle associazioni di Gran Bretagna, Stati Uniti, Canada e di San Francisco. Ora conta membri in 27 Paesi. Ralph Acampora venne eletto primo presidente per il triennio 1987-1991, ora è la volta dell’egiziano Mohamed El Saiid, MFTA, CFTe per il triennio 2016-2018.
In aprile, intanto, Siat ha rinnovato il vertice. Davide Bulgarelli è il nuovo presidente e prende il posto del presidente uscente, Ivano Menabue. L’assemblea annuale ha poi nominato il comitato direttivo che comprende, oltre a Bulgarelli, Francesco Caruso (vicepresidente e responsabile del comitato scientifico), Eugenio Sartorelli (vicepresidente e membro del comitato scientifico), Emanuele Orsi (segretario generale), Gerardo Murano (tesoriere), Guido Gennaccari (responsabile sede Roma), Luca Giusti (membro del comitato scientifico), Marco Mione (project manager e rappresentante dei soci aggregati) e Ludovica Tomassini (rappresentante dei soci aggregati).  Max Malandra

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Oltre 300 i professionisti dell’analisi tecnica e quant per IFTA 2017

Sidoti (WisdomTree): “Tra gli Emergenti è essenziale fare una selezione”

Biasia (WB Advisors): “Biotech ed energy i settori con le migliori potenzialità”

NEWSLETTER
Iscriviti
X