Portafoglio PPP +4,37% da inizio anno

A
A
A
di Finanza Operativa 24 Agosto 2016 | 12:30

Trascorsi quasi otto mesi di questo 2016, il mercato azionario italiano conferma il proprio downtrend. Una discesa quasi interamente addebitabile alle difficoltà del settore finanziario (banche e assicurazioni) che ribadisce il trend attuale: in ribasso e con alta volatilità. A prescindere dai rimbalzi di breve, infatti, la pressione cui è sottoposto l’intero settore finanziario italiano ed europeo grava in particolare sul Ftse Mib, che cede il 22% da inizio anno. In ribasso – ma con perdite molto inferiori – sono anche due dei tre panieri che compongono il Portafoglio Italia 2016, costruito con la metodologia dei “Dogs of the Dow” di Michael O’Higgins. Dei tre, infatti, il Portafoglio PPP (che contiene un solo titolo, Enel) segna ora un +4,37%, mentre quello dei “10 dogs” è in calo del 7,1% e quello dei “5 dogs” del 12,5 per cento. Qui tutti i risultati in dettaglio. Due titoli segnano una performance double digit, Tenaris (+19%) e StM (+11,25%). Poi Snam (+8,9%), Enel appunto (+4,4%) ed Eni (+1,1%). Pesano sui panieri i risultati di Generali (-27,5%), Unipolsai (-31,4%) e Unipol Gf (-45,6%). Di seguito l’elenco dei 10 titoli: Unipolsai, Enel, Terna, Unipol Gf, Snam, StM, Banca Mediolanum, Tenaris, EniGeneraliM.M.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Piazza Affari ancora incastrata in trading range

Mercati, utility: le azioni delle rinnovabili su cui puntare secondo Equita

Utility, eolico: Cingolani vuole dimezzare i tempi autorizzativi

NEWSLETTER
Iscriviti
X