La fiducia degli investitori secondo State Street

A
A
A
di Finanza Operativa 31 Agosto 2016 | 14:30

State Street Global Exchange ha pubblicato i risultati relativi all’indice sulla fiducia degli investitori (Investor Confidence Index® o “ICI”) per il mese di agosto 2016. L’ICI globale è sceso a 89,7 punti, in calo di 8,3 punti rispetto ai 98 del mese di luglio. Il calo è stato guidato da una diminuzione dell’indice in Nord America, sceso da 99,8 a 89,5 punti e dall’ICI europeo, sceso da 92,4 a 86,8 punti, unitamente al calo registrato dall’indice asiatico, sceso di 2,0 punti al livello 106,1.

“Un’estate densa di eventi, caratterizzata anche da una stagione di utili inferiori alle aspettative, ha chiaramente scoraggiato gli investitori istituzionali statunitensi, portando il relativo indice in profondo rosso” – commenta Ken Froot di State Street Associates. “Siccome i dati relativi all’indice di agosto sono stati rilevati prima del discorso di Janet Yellen a Jackson Hole, resta da vedere se la sua maggiore convinzione su un possibile rialzo dei tassi porterà a un ulteriore ciclo di avversione al rischio”.

“La recente tendenza a investire  in asset rischiosi non sembra incontrare il favore degli investitori istituzionali”, aggiunge Timothy Graf, Responsabile Macro Strategy per l’area EMEA di State Street Global Markets. “L’eccezione a questo trend potrebbe essere il sentiment resiliente che vediamo in Asia, probabilmente un riflesso dei minori timori in merito all’economia cinese”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti