Lucisano Media Group, accordo con Sky Italia e produttori indipendenti per una nuova società di distribuzione cinematografica

A
A
A
Finanza Operativa di Finanza Operativa 31 Agosto 2016 | 14:15

Lucisano Media Group, società a capo del noto gruppo di produzione, distribuzione nel settore audiovisivo e gestione multiplex, ha annunciato che Italian International Film (controllata al 100%) ha raggiunto un accordo con Sky Italia, Cattleya, Indiana, Palomar e Wildside per la realizzazione di un una nuova società di distribuzione cinematografica che sarà costituita nelle prossime settimane per sostenere e stimolare il cinema italiano, attraverso un modello innovativo, aperto e partecipativo.

È la prima volta che una media company operante nel settore pay e free e alcuni importanti produttori indipendenti italiani uniscono le loro forze, con l’obiettivo di offrire al mercato ulteriori opportunità di scelta e di crescita, esplorando nuove strade sia sul piano dei modelli distributivi che su quello dei contenuti e del linguaggio.

“Siamo orgogliosi di questo accordo: rappresenta un’importantissima notizia per tutto il cinema italiano, che grazie alla sinergia con una media company di portata europea avrà maggiori possibilità di affermarsi anche oltre i confini nazionali – ha commentato l’ad di Lucisano Media Group, Federica Lucisano – questa nuova realtà nasce da una forte volontà di arricchire l’offerta a vantaggio del pubblico e dell’industria cinematografica italiana. La storia del nostro gruppo si fonda da oltre 58 anni proprio sul delicato equilibrio tra tradizione e rinnovamento: siamo quindi entusiasti di iniziare questa nuova avventura per proseguire nel nostro percorso di crescita”.

Il titolo Lucisano Media Group è inserito nel portafoglio anti-Tobin Tax elaborato da FinanzaOperativa.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Azioni svizzere, torna l’equivalenza borsistica in UK. Accordi in vista tra le due Piazze finanziarie?

Saipem allunga il passo a Piazza Affari. I prossimi target tecnici

Vola il Ftse 100 dopo l’accordo sulla Brexit

NEWSLETTER
Iscriviti
X