Notizie incoraggianti per la Bce

A
A
A
di Finanza Operativa 30 Settembre 2016 | 10:50

A cura di Anna Stupnytska, Global Economist di Fidelity International
A livello europeo stiamo osservando un aumento dell’inflazione, con una accelerazione delle pressioni sui prezzi in Germania e l’uscita dalla deflazione della Spagna per la prima volta dal 2014. In particolare se l’OPEC taglierà effettivamente la produzione, favorendo un aumento dei prezzi del petrolio, mi aspetto che l’inflazione possa proseguire la sua graduale accelerazione. Anche se le pressioni sui prezzi nell’Area Euro rimangono ridotte, la direzione intrapresa è certamente positiva e costituisce a nostro avviso una notizia incoraggiante per la Banca Centrale Europea.
In un contesto di crescita e inflazione in costante seppur lento aumento, potrebbe infatti non esserci la necessità di ulteriori significativi interventi da parte della BCE, al di fuori dell’estensione dell’attuale  programma di quantitative easing oltre marzo 2017. Al contempo in considerazione della fitta agenda di appuntamenti elettorali dei prossimi mesi, sappiamo la BCE resterà vigile e pronta ad intervenire in caso di necessità.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Asset allocation, Eurozona: Btp un toccasana

Mercati: Bce forse pronta a rottamare il Pepp

Banche, ai soci 6mld di cedole

NEWSLETTER
Iscriviti
X