Piombo sugli scudi in scia alle stime di un deficit globale di offerta

A
A
A
Finanza Operativa di Finanza Operativa 30 Settembre 2016 | 16:00

Piombo sugli scudi al London Metal Exchange, dove ha oltrepassato la soglia tecnica e psicologica dei 2.000 dollari per tonnellata, in scia alle preoccupazioni riguardo un deficit produttivo in Cina e di un prossimo, stagionale, incremento della domanda. Nel dettaglio, l’aspettativa di uno sbilanciamento sul lato del consumo nasce dalle riduzioni dei livelli produttivi iniziati a fine 2015 che ha spinto alcuni analisti cinesi a prevedere un mercato globale in deficit per quest’anno di 146.000 tonnellate (29.000 tonnellate solo in Cina). Una condizione contrapposta al surplus di offerta di 157.000 tonnellate registrato lo scorso anno.

Inoltre, sul fronte della domanda, la stagione invernale (ormai alle porte) è solitamente un periodo in cui il tasso di cambio delle batterie è molto alto e incide sulla richiesta di piombo, uno dei principali elementi nella fabbricazione.

A Piazza Affari per sfruttare il potenziale ulteriore allungo del piombo sono disponibili due Etc: l’Etfs Lead e l’Etfs 2x Daily Long Lead.

piombo

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Cina, come sfruttare la crescita monstre con gli Etf giusti a Piazza Affari

Investimenti: un avvertimento sulla Cina

Etf, da Ubs AM un innovativo prodotto sul Nasdaq cinese

NEWSLETTER
Iscriviti
X