Cfa Italy Sentiment Index al minimo storico

A
A
A
di Finanza Operativa 4 Ottobre 2016 | 10:30

Dal sondaggio, svolto da CFA Society Italy presso i suoi soci tra il 19 e il 30 settembre 2016 al quale hanno partecipato 62 professionisti italiani del settore finanziario, emerge che, relativamente all’attuale situazione dell’economia italiana, in termini di aspettative sui prossimi sei mesi si riduce la percentuale di coloro che prevedono un miglioramento, pari al 9,8%, in calo di circa 15 punti rispetto alla rilevazione precedente, mentre aumenta la percentuale di operatori che prevede una sostanziale stabilità dell’attività economica, pari al 67,2%, in aumento del 14% rispetto a settembre. Il 23%, un dato invariato, si attende un peggioramento delle condizioni macroeconomiche.

La differenza tra coloro che risultano ottimisti sulle prospettive dell’economia italiana, rispetto ai pessimisti, è quindi pari a -13,1, un valore che rappresenta il CFA Italy Radiocor Sentiment Index per il mese di ottobre 2016. Il dato di sintesi scende nuovamente al di sotto dello zero, valore che delimita le attese di espansione da quelle di contrazione, segnando il valore minimo della serie storica, registrata da inizio 2015.

Riguardo alle principali regioni mondiali, i partecipanti vedono una sostanziale stabilità delle condizioni economiche nell’Area Euro, mentre prevedono un lieve miglioramento dell’economia USA. Relativamente alle altre grandezze macroeconomiche, l’inflazione è vista stabile in Europa, mentre è prevista in aumento negli Stati Uniti. Permangono quindi aspettative di incremento dei tassi di interesse nell’economia nordamericana mentre la politica monetaria in Europa dovrebbe mantenersi espansiva.

Sui mercati azionari, sono previsti rialzi dagli attuali livelli per il listino italiano e per gli indici europei, mentre prevale cautela sulla Borsa USA. Sulle valute permane l’attesa per un relativo apprezzamento del dollaro USA contro l’Euro mentre sul petrolio dovrebbe realizzarsi un aumento dei prezzi, sui prossimi sei mesi, rispetto alle quotazioni attuali, anche se circa il 56% non si attende variazioni di sorta.

cfa-italy-sentiment-index

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Raccomandazioni di Borsa: i Buy odierni degli analisti da Autogrill a UniCredit

Asset allocation: puntare sull’equity con energia e finanziari

Raccomandazioni di Borsa: i Buy di oggi degli analisti da Atlantia a Tenaris

NEWSLETTER
Iscriviti
X