I “tre corvi neri” affossano il Fib

A
A
A
di Finanza Operativa 2 Novembre 2016 | 17:30

Non c’è due senza tre. Il detto, statisticamente, vale anche per l’analisi tecnica e oggi si è avuta un’ennesima conferma: il Fib, il future sull’indice Ftse Mib, ha disegnato quella che in gergo è chiamata la formazione dei Three black crows (tre corvi neri) che corrisponde a tre importanti candele nere consecutive. Una figura che ha spinto il derivato a violare anche la media mobile a 50 giorni, al momento passante per 16.695 punti, e il supporto statico di medio periodo posto a quota 16.500.

Una domanda sorge ora spontanea: la discesa è arrivata a questo punto fine corsa? Nient’affatto, almeno stando all’ancora ampia distanza dei principali indicatori e oscillatori tecnici dalla zona di ipervenduto. Operativamente, al ribasso, i prossimi obiettivi sono individuabili in area 16.215/16.135 in prima battuta e in seguito in zona 16.000/15.855.  E solo l’enventuale conferma del ritorno al di sopra dei 16.500 punti potrebbe agevolare l’inizio di un credibile recupero con target prima a 16.695 e in seguito oltre della soglia tecnica e psicogica  dei 17.000 punti.     G.R.

Clicca sul grafico per ingrandirlo
fib

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati: per Fib, Dax ed Euro Stoxx 50 future oggi il rollever su dicembre

Mercati: Fib, Dax ed Euro Stoxx 50 future ancora in una fase laterale

Mercati: segnale rialzista per il Fib, Dax ed Euro Stoxx future in stand-by

NEWSLETTER
Iscriviti
X