Gala Lab investe in Aster acquisendo il 6,25%

A
A
A
di Finanza Operativa 1 Dicembre 2016 | 13:30

Gala Lab, il corporate venture accelerator promosso da Gala S.p.A., società quotata sul mercato AIM Italia, tra i principali operatori italiani nella vendita di energia elettrica e gas, ha perfezionato l’ingresso nel capitale di Aster, azienda nata a Roma nel 2010 e a vocazione internazionale (sedi in Algeria e Bahrain) che opera nella consulenza, nella progettazione, nello sviluppo e nell’integrazione di sistemi complessi ad alta innovazione tecnologica.

Con oltre 50 specialisti tra consulenti, analisti e ingegneri di sistemi e del software, Aster rappresenta un’eccellenza di alta specializzazione nello sviluppo di soluzioni finalizzate all’integrazione di sistemi complessi e alla gestione delle infrastrutture critiche.

L’investimento del Venture Accelerator Gala Lab è di 0,3 milioni di euro per una quota iniziale del 6,25% del capitale di Aster, che potrà salire fino al 35% senza ulteriori esborsi, con le successive tranche di sottoscrizione a disposizione entro il 2018 legate ad un meccanismo di earn-out. L’operazione di funding complessivamente realizzata da Aster si sostanzia in un round complessivo di 1,6 milioni di euro, di cui 0,3 milioni Gala Lab, 0,5 milioni altri investitori in equity e 0,8 milioni Banca Carige con un senior loan a 5 anni.

La struttura dell’operazione costituisce una soluzione basata su un’innovativa combinazione di strumenti finanziari in equity e debito e su un portafoglio di servizi e affiancamento di risorse manageriali, finalizzati a sostenere la crescita della partecipata.

Grazie al modello di investimento sviluppato dal Venture Accelerator, ASTER ottiene sia equity, sia garanzie fornite dalla stessa Gala Lab che, assieme all’intervento del Fondo Centrale di Garanzia, le consentono di accedere anche ad un finanziamento bancario a medio-lungo termine di circa 800 mila euro, realizzando un leverage di oltre 3 a 1.

L’operazione prevede, inoltre, un programma di accelerazione per scale-up, strutturato con caratteristiche tailor-made rispetto alle esigenze di Aster.

“Gala Lab ha deciso di sostenere la strategia di crescita di Aster che punta ad intercettare la crescente domanda di sistemi complessi proveniente dal settore sia pubblico che privato, Start Up incluse – dichiara Roberto Guida, Amministratore Delegato di Gala Lab – Per rendere smart una città o per ripensare i processi produttivi di una manifatturiera in ottica Industria 4.0 è, infatti, necessario integrare e mettere a sistema tecnologie eterogene, quali l’internet degli oggetti, il cloud, l’intelligenza artificiale, l’analisi dei big data e la realtà aumentata, al fine di creare servizi innovativi che massimizzino l’esperienza degli utenti”.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X