Due portafogli dei “Cani” su tre in pari: Ftse Mib -20% da inizio anno

A
A
A
di Finanza Operativa 2 Dicembre 2016 | 12:03

Due dei tre panieri che costituiscono il nostro Portafoglio Italia 2016, costruiti con la metodologia dei “Dogs of the Dow” di Michael O’Higgins, sono sulla parità: nel frattempo però il Ftse Mib da inizio anno continua a essere sotto del 20% circa rispetto ai valori di fine 2015. Best performer rimangono StM (+52%) e Tenaris +46,4% ma torna in positivo anche Eni (+3,9%), mentre Enel viaggia poco sopra la parità (+0,4%). Dei tre panieri, il Portafoglio PPP (che contiene un solo titolo, Enel) segna +0,4 per cento. Quello dei “10 dogs” è frazionalmente negativo (-0,09%), mentre la pressione su utility e titoli di stato pesa maggiormente sul portafoglio concentrato dei “5 dogs”, in rosso del 13,7%, in cui risultano negativi quattro dei cinque titoli che lo compongono. Qui tutti i risultati in dettaglio.
Nel frattempo tutte le società hanno ormai staccato anche il secondo dividendo (tecnicamente un anticipo su quello del prossimo anno) ad eccezione di StM che opta per la cedola trimestrale (staccherà 0,06 dollari il prossimo 15 dicembre). Di seguito l’elenco dei 10 titoli: Unipolsai, Enel, Terna, Unipol Gf, Snam, StM, Banca Mediolanum, Tenaris, EniGeneraliMax Malandra

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

I dieci “cani” del Ftse Mib per il 2021

Una banca da cani

Ci mancava solo questa! Una nuova tassa sui cani non sterilizzati

NEWSLETTER
Iscriviti
X