Panico a Piazza Affari? Nient’affatto!

A
A
A
di Finanza Operativa 5 Dicembre 2016 | 09:29

Panico a Piazza Affari dopo l’esito delle urne e le dimissioni di Renzi? Nient’affatto: dopo un’apertura in ribasso del 2,2% il Fib, il future sull’indice Ftse Mib, che dopo un’apertura in ribasso del 2,2% con un minimo a 16.650 punti è risalito in zona 16.900 riducendo le perdite all’1,3% circa. E ben dieci titoli del Ftse Mib segnano un rialzo: Fca, Eni, Terna, Autogrill, Tenaris, Prysmian, Buzzi Unicem, Saipem, Campari ed StM.

Discorso diverso invece per lo spread tra Btp e Bund decennali, risalito a 170,65 punti con un rialzo superiore al 5 per cento.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X