Italia, 34 mld di export in più atteso

A
A
A
di Finanza Operativa 16 Novembre 2016 | 13:00

La crescita del commercio globale rallenterà nel 2016 al +2,1% in volume, con una lieve accelerazione al +3,1% nel 2017. Questo è quanto si ricava dal nuovo studio sul commercio internazionale realizzato da Euler Hermes, società del gruppo Allianz e leader mondiale dell’assicurazione crediti. Gli scossoni sul versante della domanda nei paesi emergenti, i prezzi delle materie prime troppo bassi per troppo tempo, l’ondata delle svalutazioni monetarie in tutto il mondo ed una crescente tendenza verso l’isolamento (minore dipendenza dal commercio), spiegano questa performance deludente.

Fra il 2014 e il 2016 il mondo ha perso un volume di scambi di merci e servizi pari a 3.129 miliardi di USD, quasi il PIL tedesco,” afferma Ludovic Subran, capo economista di Euler Hermes. “E sfortunatamente sono poche le prospettive di tornare ai ritmi precedenti la crisi finanziaria, anche dopo il 2017.”

Secondo Euler Hermes, la crescita addizionale delle importazioni nel periodo 2016-17 saranno generate grazie alla Germania (77 miliardi di USD nel 2016-17), agli USA (66 miliardi) e al Giappone (49 miliardi), mentre la Cina perderà la posizione di principale acquirente del mondo e la maggior parte dei paesi importerà in misura minore rispetto a prima.

Sul lato esportazioni, in un contesto di decelerazione della domanda, i paesi europei dovrebbero essere in posizione primaria per quanto riguarda i proventi delle nuove esportazioni, mentre gli esportatori di materie prime continueranno a soffrire. La Germania occuperà il primo posto con 75 miliardi di USD di export addizionale nel periodo 2016-17, seguita da Francia (42 miliardi), Irlanda (38 miliardi) ed ex aequo da Italia e Spagna (34 miliardi). La Cina è solo in quinta posizione con 33 miliardi di USD di maggiori esportazioni, a testimoniare il difficile rimbalzo della “export machine” cinese.

Proventi generati dalle addizionali esportazioni per paese

image002

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, crolla l’export del Regno Unito verso l’Europa

Cina, vola il commercio a novembre: surplus più che raddoppiato

Svizzera, calo record per il commercio estero

NEWSLETTER
Iscriviti
X