Goldman Sachs rivede al rialzo i target di rame, zinco, nickel e alluminio

A
A
A
di Finanza Operativa 16 Novembre 2016 | 16:30

La banca d’investimento americana Goldman Sachs ha rivisto al rialzo i target price dei principali metalli industriali. Nel dettaglio, per il rame il prezzo obiettivo a tre mesi è stato alzato a 5.000 dollari per tonnellata dai precedenti 4.300 dollari. Sul nickel il fair value per i prossimi tre mesi è stato posrtato a 12.500 dollari per tonnellata dai precedenti 12.000. Per lo zinco l’analogo target è ora di 2.600 dollari (2.500 in precedente) e per l’alluminio l’obiettivo è di 1.680 contro i recenti 1.650 dollari.

A sei mesi i fair value sono invece di 4.800 dollari per il rame (contro i precedenti 4.300), di 12.500 dollari per il nickel (12.000), di 2.700 dollari per lo zinco (2.500) e di 2.700 dollari per l’alluminio (1.600).

Infine, gli obiettivi di prezzo a 12 mesi sono di 4.800 dollari per il rame (contro i precedenti 4.200), di 11.000 dollari per il nickel (10.000), di 2.800 dollari per lo zinco (2.200) e di 1.600 dollari per l’alluminio (1.550).

Gianluigi Raimondi

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, sui metalli industriali il driver è la svolta green

Mercati, la svolta green fa volare i metalli industriali

Mercati, commodity: alluminio sugli scudi. Gli Etc per sfruttarne il trend

NEWSLETTER
Iscriviti
X