Telecom Italia, i possibili scenari dopo mossa Vivendi su Mediaset

A
A
A
di Finanza Operativa 14 Dicembre 2016 | 18:30

A cura di TrendOnline

Vivendi punta al 10%-20% di Mediaset: quali riflessi per Telecom? Telecom Italia è tornato sotto i riflettori del mercato e degli analisti dopo che Vivendi ha annunciato a sorpresa di aver acquisito il 3% del capitale di Mediaset, puntando a diventare il secondo socio industriale con una quota tra il 10% e il 20% della società del Biscione. Gli esperti di Equita SIM in una nota diffusa oggi si sono chiesti quali implicazioni ha questa mossa per Telecom Italia, segnalando alcuni possibili sviluppi di lungo periodo e delineando in particolare tre scenari per l’ex monopolista italiano.

Primo scenario Il primo è che Telecom Italia e Mediaset Premium potrebbero sviluppare una joint-venture commerciale con il modello di business del revenue sharing sui clienti fibra, oggi pari a circa 1 milione, ma stimati a 5,5 milioni nel 2018. Dal punto di vista industriale questa operazione secondo Equita SIM avrebbe senso e non necessiterebbe comunque di scambi azionari.

La seconda ipotesi Il secondo scenario prevede una fusione tra Telecom Italia e Mediaset con Vivendi a controllare il 25% circa della nuova società. Gli analisti fanno notare che sarebbe necessario il consenso di Fininvest che controllerebbe circa il 10% del capitale ordinario della nuova Telecom Italia. Gli esperti sarebbero abbastanza prudenti sulle implicazioni industriali in quanto il punto di contatto sarebbe solo sulla pay-tv. A ciò si aggiunga che l’ex monopolista italiano non vanta un track record positivo nelle passate esperienze relative alla tv in chiaro. L’operazione sarebbe anche lievemente diluitiva per circa il 3% per gli azionisti di Telecom Italia a livello di price/earnings dopo il merger.

Terzo scenario Infine, l’ultima ipotesi è quella di una fusione tra Orange e Vivendi con quest’ultima che porta in dote Telecom Italia e Mediaset. La nuova Orange, che nel week end è stata indicata essere interessata a Canal Plus, diventerebbe un big player TLC e Media in Italia e Francia, pronto a consolidare altre realtà europee.
A detta degli analisti per Telecom Italia e per Mediaset potrebbe risultarne un discreto appeal speculativo se Orange non si accontentasse del 24% di Telecom Italia in quanto insufficiente per sviluppare sinergie.

Non escluso appeal speculativo per Telecom Italia Gli esperti di Equita SIM apprezzano molto i fondamentali di Telecom Italia e ritengono che gli sviluppi tra Vivendi e Mediaset potrebbero portare ad un appeal speculativo oppure ad un deal lievemente insidioso, ma con conseguenze limitate se confrontate con l’upside fondamentale.
Confermata la view bullish su Telecom Italia che resta un titolo da acquistare con un prezzo obiettivo a 1,25 euro.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Si amplia la lista delle big cap italiane senza Tobin Tax

Colpo di reni per Mediaset a Piazza Affari. Le ragioni e i target

Mediaset allunga il passo. Gli obiettivi tecnici da monitorare

NEWSLETTER
Iscriviti
X