Frendy Energy, pubblicata la domanda di brevetto europeo

A
A
A
di Finanza Operativa 3 Agosto 2015 | 13:20

Frendy Energy, società specializzata in Italia nella produzione di energia elettrica attraverso impianti mini-hydro e promotrice di tecnologia innovativa, quotata all’AIM Italia dal 22 giugno 2012, comunica – con grande soddisfazione – che l’Ufficio Brevetti Europeo ha pubblicato con il numero EP2848801A1 la nostra domanda di brevetto dal titolo “Enhanced hydroelectric plant of the submerged-turbine type and corresponding control method of said plant” (Impianto idroelettrico perfezionato del tipo a turbina sommersa e relativo metodo di controllo di detto impianto). Frendy Energy ha depositato la suddetta domanda in data 16 settembre 2013 con il numero 13184617.2.
I vantaggi apportati dal prodotto descritto, e rivendicato in detta domanda di brevetto, sono molteplici, infatti il nostro innovativo impianto idroelettrico a turbina sommersa è stato progettato per funzionare in condizioni di completa immersione: da un lato abbiamo realizzato un prodotto che ha delle ottime prestazioni sotto il profilo della tenuta impermeabile della turbina, dall’altro abbiamo messo a punto un metodo che permette la tempestiva rilevazione di eventuali perdite d’olio o infiltrazioni d’acqua.
Questa tecnologia consente di realizzare in particolare nei canali irrigui, impianti mini idroelettrici a bassissimo impatto ambientale, con salti da 1,5 a 6 metri e soprattutto in situazioni dove altre tecnologie non sono utilizzabili o non competitive.
Solo in Europa si calcolano centinaia di migliaia di siti dove questa tecnologia potrebbe essere utilizzata, ma a differenza di altre iniziative innovative per la produzione di corrente elettrica, come per esempio gli aquiloni di alta quota, qui parliamo di iter autorizzativi consolidati ovunque e nel nostro Paese in particolare il legislatore ha da sempre avuto un occhio di riguardo, proprio perchè sfrutta acqua già derivata e crea un circolo virtuoso ambiente, agricoltura, innovazione.
Rinaldo Denti, fondatore e Presidente di Frendy Energy, dichiara “E’ un momento di grande soddisfazione perche’ innovare, brevettare e realizzare sono steps tutt’altro che facili e scontati. Abbiamo iniziato a pensare alla Sommersa nel 2010, dopo aver studiato a lungo la problematica con partner stranieri e poi forti dell’orgoglio dell’italica inventiva abbiamo trovato il coraggio e l’entusiasmo grazie all’ente irriguo Est Sesia ed al gruppo Scotta che dal 2012 ha seriamente operato per il successo di questa invenzione“.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Kolinpharma, nuovo brevetto negli Usa

NEWSLETTER
Iscriviti
X