Avvio con gap down per lo Smi. Centrato ieri il terzo target ribassista a 9.400

A
A
A
di Finanza Operativa 12 Agosto 2015 | 10:30

Avvio pesante per il future sullo Smi: dopo la lunga candela nera di ieri che ha portato i corsi – dopo un avvio a 9.478 e un top a 9.490 – al minimo di 9.398 e a chiudere poi a 9.413, stamattina il derivato ha aperto a 9.361, segnato un massimo 1 punto più in alto e quindi iniziato una lunga discesa che ha portato i corsi per ora a 9.267 punti. Ora sono in area 9.280. Raggiunto quindi ieri il terzo target al ribasso a 9.400 punti. Stocastico veloce in caduta libera e media mobile a 21 violata con decisione. Intanto è stato aperto un nuovo gap down tra 9.398 (minimo di ieri) e 9.362 (top di stamattina), mentre al ribasso potrebeb essere chiuso a breve quello rimasto dal 29 luglio a 9.266 punti (manca ancora 1 punto). Abbandonata velocemente la zona di resistenza di area 9.500/30 punti il future prova ora a resistere sui primi supporti alla pressione ribassista.
Dal punto di vista tecnico il future, Continua a leggere su FinanzaOperativa.ch.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, Svizzera: per Swatch è finito il tempo di essere tra i big dello Smi

Mercati, la Svizzera festeggia gli Europei con un nuovo top a Zurigo. Gli Etf a Piazza Affari

Mercati, Borsa svizzera ancora in rally. Tutti gli Etf a Piazza Affari

NEWSLETTER
Iscriviti
X