Bnp Paribas REIM, risultati in flessione per i fondi immobiliari

A
A
A
di Finanza Operativa 29 Luglio 2015 | 13:30

Il Consiglio di Amministrazione di BNP Paribas REIM SGR p.A. ha approvato in data odierna le relazioni semestrali di gestione al 30 giugno 2015 dei fondi quotati “BNL Portfolio Immobiliare” ed “Estense-Grande Distribuzione”.

Per quanto riguarda “BNL Portfolio Immobiliare”, al 30 giugno 2015 il valore complessivo netto risulta pari a Euro 110.906.665 (contro i 114.324.282 milioni del 31/12/2014) mentre il totale delle attività gestite ammonta a Euro
112.895.930 (contro i 116.804.501 milioni di fine 2014). Il valore della quota si è attestato a Euro 909,071 (a fine 2014: 937,084).

Il risultato del semestre, al netto delle plusvalenze e minusvalenze non realizzate su immobili e partecipazioni immobiliari, risulta negativo per Euro 2.162.501 (31/12/2014: negativo di Euro 2.452.220). Il primo semestre si chiude con una perdita di Euro 3.417.617 (31/12/2014: Euro 6.626.801 di perdita). Il tasso interno di rendimento (TIR) ottenuto dal Fondo sino al 30 giugno 2015 è stato pari a 0,20% (31/12/2014: 0,30%).

Sulla base delle stime effettuate dall’esperto indipendente, Colliers Real Estate Services Italia Srl, gli immobili posseduti dal Fondo, in Italia e all’estero, hanno un valore di mercato complessivo pari a Euro 107.975.000.

Nel 2013, il Consiglio di Amministrazione della SGR, in conseguenza della perdurante crisi dei mercati economico–finanziari e immobiliari, ha deliberato, come previsto dal regolamento del Fondo, il ricorso al cosiddetto Periodo di Grazia, per il completamento dello smobilizzo degli attivi. Contestualmente, è stata approvata la modifica al regolamento di gestione del Fondo relativa alla riduzione della commissione annua di gestione spettante alla SGR dall’1,8% all’1,55% a far data dal 1° gennaio 2014. Nel corso dell’esercizio è proseguita l’attività finalizzata alla ricerca di opportunità per la dismissione dei cespiti e alla ottimizzazione dei risultati di gestione del portafoglio del Fondo, sotto il profilo della situazione locativa e degli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria sugli immobili. Alla data odierna il Fondo detiene ancora 10 immobili per un valore complessivo di Euro 107,98 milioni.

Per quanto riguarda il fondo “Estense-Grande Distribuzione”, al 30 giugno 2015 il valore complessivo netto del Fondo risulta pari a Euro 80.083.506 (31/12/2014: Euro 88.032.643) al netto del rimborso di Euro 110 per quota distribuito nel mese di marzo 2015, mentre il totale delle attività gestite ammonta a Euro 113.366.233 (31/12/2014: Euro 121.327.452).

Il valore della quota si è attestato a Euro 967,192 (31/12/2014: Euro 1.063,196). Il risultato del semestre, al netto delle minusvalenze non realizzate su immobili e partecipazioni immobiliari, è pari a Euro 1.628.399 (al 31 dicembre 2014: Euro 7.932.525). Il primo semestre 2015 si chiude con un utile di Euro 1.158.863 (al 31 dicembre 2014, perdita di Euro 3.985.922). Il tasso interno di rendimento (TIR) ottenuto dal Fondo sino al 30 giugno 2015 è pari a 4,02% (31/12/2014: 4,04%).

Sulla base delle stime effettuate dall’esperto indipendente, Scenari Immobiliari S.r.l., gli immobili del Fondo hanno, complessivamente, al 30 giugno 2015, un valore di mercato pari a Euro 108.700.000.

Anche in questo caso, dal 2013 il Consiglio di Amministrazione della Società, in conseguenza della perdurante crisi dei mercati economico–finanziari e immobiliari, ha deliberato, come previsto dal regolamento del Fondo, il ricorso al cosiddetto Periodo di Grazia, per il completamento dello smobilizzo degli attivi. Contestualmente, è stata approvata la modifica al regolamento di gestione del Fondo relativa alla riduzione della commissione annua di gestione spettante alla SGR dall’1,5% all’1,25% a far data dal 1° gennaio 2014.

Il portafoglio immobiliare residuo del Fondo è composto da 7 immobili per un valore complessivo di Euro 108,7 milioni.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Con Irerf Acs Sgr punta sui nuovi format immobiliari

Fondi immobiliari, il peso del fisco

Gros-Pietro (Intesa Sanpaolo): 50 miliardi di immobili pubblici cedibili

NEWSLETTER
Iscriviti
X