Fiducia degli investitori in chiaroscuro

A
A
A
di Finanza Operativa 29 Luglio 2015 | 14:30

Aluglio l’indice della fiducia degli investitoria livello globale è sceso a 114,6 (-12,5 punti rispetto al mese precedente). Il calo può essere letto alla luce di diversi fattori, tra cui la corsa al ribasso dei mercati azionari in Cina e l’assenza di una soluzione definitiva sulla questione greca.

· L’indice ha registrato un calo di 20,6 punti in Nord America e di 2,1 punti in Europa, attestandosi rispettivamente a 122,6 e 100,4. In particolare, secondo Ken Froot di State Street Associates, “Sul risultato nord-americano hanno influito una stagione più debole per gli utili societari e la maggiore incertezza sulla crescita globale. Nonostante questo calo, è importante notare che gli investitori restano largamente ottimisti perché l’indice resta molto al di sopra del livello 100”.

· In Asia assistiamo invece a una crescita di 2,6 punti a 89,5. Secondo Jessica Donohue, Executive Vice President e Chief Innovation Officer di State Street Global Exchange, “Se la risposta aggressiva delle autorità cinesi per calmare i nervi degli investitori sembra aver avuto un netto impatto positivo sul sentiment nella regione fino al 22 luglio, la continua volatilità sui mercati azionari mostra quanto queste misure possano avere una valenza temporanea”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

State Street, sale ad aprile l’indice sulla fiducia degli investitori

NEWSLETTER
Iscriviti
X