Svizzera, cala l’export di orologi. In Cina è -39,6%

A
A
A
di Finanza Operativa 20 Agosto 2015 | 12:40

A luglio l’export dell’industria orologiera svizzera è diminuito del 9,3% su base mensile a causa, soprattutto del calo della domanda da parte del mercato asiatico.

In particolare, in Asia la domanda è scesa del 21,4% con un picco del 39,6% in Cina. Nel dettaglio, gli orologi in acciaio hanno avuto meno successo con una contrazione del 13,8% su base annua (- 10,7% dei pezzi venduti). Maggiormente toccati dalla flessione poi tutti quei prodotti che costano fra i 200 e i 500 franchi (-14,5%).

In questo contesto, Swatch segna oggi un ribasso dell’1% circa mentre Lvmh accusa un ribasso dell’1,35 per cento.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti