Smi con gap down sotto 9.000. Superato ieri il sesto target ribassista

A
A
A
di Finanza Operativa 21 Agosto 2015 | 10:30

Il gap down lasciato ieri dal future sullo Smi on è stato poi richiuso nel corso della seduta in cui si è segnato un minimo a 9.068 e un close a 9.081 punti, ma questo appare ora il problema minore alla luce di quanto successo stamattina. L’avvio è stato da brivido, con un open a 8.957 e un minimo a 8.925 punti. Poi il lento recupero e i corsi che si stanno riavvicinando alla soglia dei 9.000 punti. Con un gap down di ancora 68 punti almeno da richiudere. Stocastico veloce che si è inabissato mentre la sua trigger line passa ancora molto al di sopra della soglia di ipervenduto. Media mobile infine a 9.333 punti. Ieri intanto è stato ampiamente superato il sesto target ribassista a 9.100 punti. La caduta dei corsi ha poi portato lo Smi al di sotto del bordo inferiore dell’ampio trading range indivduabile tra 9.515/30 e 9.125/40 punti.
Dal punto di vista tecnico il future, con il recupero Continua a leggere su FinanzaOperativa.ch.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Smi a picco fino a 8.219 punti

Lo Smi fa capolino oltre 8.800.Raggiunto ieri il secondo target al rialzo

Smi alle prese con la resistenza di 8.690. Superato venerdì l’ottavo target ribassista

NEWSLETTER
Iscriviti
X