Enertronica compra il 51% di Energ.it

A
A
A
di Finanza Operativa 31 Luglio 2015 | 14:50

Enertronica, società operante nel settore delle energie rinnovabili e del risparmio energetico, quotata sul mercato AIM Italia, comunica che il Consiglio di Amministrazione ha approvato in data odierna l’acquisizione del 51% di Energ.it. Energ.it, società partecipata al 100% da Onda, è attiva nel settore del trading e della vendita al cliente finale di energia elettrica e gas. L’Azienda conta circa 50 dipendenti, tra cui manager di elevato profilo, ed è altamente strutturata in termini di organizzazione interna e di struttura informatica per la gestione massiva dei clienti e dei contratti di fornitura nel settore dell’energia elettrica e gas. Nel 2014 Energ.it ha fatturato di circa 48 Milioni di Euro fornendo servizi energetici ad oltre 25.000 clienti finali con un EBITDA pari a oltre 500.000 Euro.
A valle dell’integrazione di Energ.it all’interno del gruppo Enertronica il numero totale dei clienti serviti supererà le 30.000 unità per un volume totale di energia fornita di circa 200 GWh. L’Operazione, ai sensi e per gli effetti dell’articolo 14 del Regolamento Emittenti AIM Italia, rappresenta un’operazione di “reverse take-over” in quanto gli indici di rilevanza, di cui alla Scheda Tre del medesimo Regolamento Emittenti AIM relativi al fatturato e all’EBITDA risultano superiori alla soglia del 100%.
Il Presidente di Enertronica, Vito Nardi ha cosi commentato: ”Nel processo di crescita di Enertronica l’acquisizione di Energ.it rappresenta il raggiungimento di un traguardo significativo. Il settore dell’energia elettrica e del gas è un mercato molto complesso e competitivo e grazie all’operazione appena conclusa Enertronica punta a diventare un player di riferimento a livello nazionale e a completare il processo di integrazione nel settore dell’energia. Grazie alle competenze di Energ.it, le quali saranno nel futuro opportunamente sviluppate ed ampliate, il nuovo Gruppo potrà finalmente sviluppare le proprie politiche di crescita nel settore proponendo alla clientela un’offerta ampia e completa.
Il nostro obiettivo, infatti, è quello di fornire servizi energetici mirati al risparmio sia in ambito domestico che in quello industriale. Dalla quotazione ad oggi Enertronica ha compiuto un percorso di costante evoluzione: oggi siamo infatti presenti ed operativi in Eritrea, Namibia e in Sudafrica, tra i principali mercati mondiali dell’energia rinnovabile, dove stiamo realizzando due centrali fotovoltaiche per oltre 170 MWp, e a breve saremo operativi in America Latina, mentre in Italia ci proponiamo quale operatore di riferimento nel settore dell’energia elettrica. Ringrazio tutti coloro che hanno contribuito all’ottenimento di tali obiettivi e in particolare ringrazio i nuovi soci di Energ.it con cui iniziamo da oggi un nuovo percorso di crescita”.
Il presidente di Energ.it, Luigi Martines, ha cosi commentato: “Energ.it nel suo percorso di crescita ha puntato a valorizzare il rapporto con il cliente, lavorando sulla fidelizzazione e sulla creazione di valore attraverso tecnologie e sistemi di efficientamento. Le sinergie con Enertronica vanno in questa direzione, ossia trasformare una commodity modificando la percezione del cliente ed il suo rapporto con “la bolletta”. La stessa visione è stata riscontrata nel percorso di Enertronica che nasce da un differente approccio al mercato ma raggiunge lo stessa convinzione sul posizionamento strategico industriale. Da una convergenza così chiara, spinta anche dalla perfetta intesa con i vertici di Enertronica, ci aspettiamo uno sviluppo ambizioso attraverso, l’integrazione degli asset e della filiera, necessari a sviluppare nuove marginalità.
Si aggiunge il nuovo entusiasmo verso una nuova sfida, elemento basilare di una società di servizi dove resta determinante il capitale umano che in Energ.it si è sempre distinto per la capacità di fare sistema nei momenti complessi o sfidanti.” Modalità e dettagli di attuazione dell’operazione La realizzazione dell’operazione sarà effettuata attraverso l’acquisto da parte di Enertronica, previa approvazione dell’operazione da parte dell’assemblea degli azionisti, del 51% di Energit mediante un aumento di capitale a pagamento di Enertronica per un valore pari a Euro 3.918.330,00 riservato agli azionisti di Energ.it che sarà sottoscritto con il conferimento in natura di una partecipazione di maggioranza di della stessa.
La realizzazione dell’operazione è regolata da un contratto di investimento sottoscritto tra le parti che disciplina, oltre che la governance di Energit, anche i termini e le condizioni per l’acquisto del restante 49% di Energ.it attraverso un meccanismo di opzioni Put&Call collegate al realizzarsi di alcune condizioni tra cui il rispetto del Piano Industriale di Energ.it e la valorizzazione della stessa effettuata dall’esperto indipendente ai sensi dell’art. 2343-ter da effettuarsi in occasione di ogni esercizio Put&Call. Le opzioni potranno essere esercitate in due finestre temporali successive alla chiusura degli esercizi 2015 e 2016 di Energ.it per un importo massimo in denaro pari a 1,5 milioni di Euro ed una ulteriore sottoscrizione di aumento di capitale di Enertronica per un valore pari al 2,42% della stessa, salvo diluizioni e con un prezzo minimo di ciascuna azione Enertronica pari a 10,19 Euro.
La partecipazione oggetto del conferimento è stata sottoposta a una valutazione di stima da parte di un esperto indipendente nella persona del dott. Claudio Giunta. A servizio dell’esercizio delle opzioni Put&Call, l’assemblea degli azionisti di Enertronica sarà altresì chiamata a deliberare una delega al Consiglio di Amministrazione, ai sensi dell’art. 2443 cod. civ., ad aumentare il capitale sociale, a pagamento, in una o più volte, entro cinque anni dalla data della deliberazione, per l’importo massimo di Euro 2.581.670,00, comprensivo di sovrapprezzo, con esclusione del diritto di opzione e da liberare mediante il conferimento dl 49% della partecipazione detenuta in Energ.it.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mps, iniezione di miliardi in vista

Mps: possibile rafforzamento patrimoniale pre UniCredit

Mercati, aumento di capitale per ClubDealOnline

NEWSLETTER
Iscriviti
X