Il Dax torna verso 10.000. Raggiunti ieri il secondo target al ribasso e il primo al rialzo

A
A
A
di Finanza Operativa 1 Settembre 2015 | 09:50

Tre candele bianche (compresa quella in formazione stamattina) negli ultimi quattro giorni, ma quattro massimi decrescenti. E’ questo il bilancio del Dax future che stamattina ha aperto a 10.003 e dopo un minimo  9.988 si è spinto fino a 10.117, salvo poi ritracciare sotto area 10.050 punti. Lasciando quindi un gap down tra 10.129 e 10.117 punti. Ieri invece, dopo un open a 10.169 e un minimo a 10.129, il derivato si era spinto fino a 10.308 punti, chiudendo poi a 10.235 punti. Raggiungendo quindi – con la violazione di 10.200 -il secondo target ribassista a 10.170 e quindi, con il ritorno oltre 10.280, anche il primo al rialzo a 10.300 punti. Stocastico ora che su base daily scivola al di sotto della zona mediana di oscillazione (e si conferma anche sotto la propria trigger line).
Dal punto di vista tecnico, il ritorno dei corsi al di sopra di 10.070 potrebbe quindi ora preludere a rimbalzi in direzione di 10.085 e 10.100; quindi 10.115, 10.129/35 (chiusura del gap di stamattina), poi 10.150, 10.170, 10.185 e 10.200; infine a 10.215, 10.230 e 10.245 punti. Sotto 10.000, invece, primi sostegni a 9.980, 9.965, 9.950, 9.935, 9.920 e 9.900; quindi eventualmente 9.885, 9.870 e 9.850  punti.   M.M.
Ger30Sep15Daily

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati: Fib, Dax ed Euro Stoxx 50 future al test della media mobile

Mercati: Fib, Dax ed Euro Stoxx 50 in stand-by

Mercati: un lento recupero per Fib, Dax ed Euro Stoxx 50 future

NEWSLETTER
Iscriviti
X