Tre nuovi ingressi nel team italiano di Fidelity

A
A
A
di Finanza Operativa 2 Settembre 2015 | 12:50

Fidelity Worldwide Investment, una delle più importanti Società per la gestione del risparmio a livello internazionale, recentemente nominata al primo posto dalle reti di Promotori Finanziari e al secondo dalle società di Private Banking, prosegue il processo di potenziamento della propria presenza in Italia con l’ingresso di tre nuove risorse dedicate al supporto dei promotori finanziari e dei private bankers: Michele Romualdi, Jona Memaj e Piero Pasquini.
Michele Romualdi entra in Fidelity con il ruolo di Sales Associate Director. Romualdi proviene dal gruppo Kairos dove, dopo aver partecipato alla fase di start-up della Società, ha ricoperto in oltre 15 anni di attività diversi ruoli fra cui quello di Instituional Investors Manager e di Senior Sales Manager. Romualdi, che è laureato in Economia e Commercio con lode presso l’Università La Sapienza di Roma e ha un Master in Private Banking, ha lavorato anche come private banker nel Gruppo UBS.
Jona Memaj entra in Fidelity con il ruolo di Senior Sales Manager. Memaj, dopo aver conseguito la laurea con lode e un Master in Finanza presso l’Università di Pisa, ha maturato quattro anni di esperienza in Schroders e tre anni in Sofia SGR e MC Gestioni. Piero Pasquini approda in Fidelity come Senior Sales Manager dopo aver lavorato sei anni nella Direzione Commerciale di Russell Investments, maturando esperienze sia nei rapporti con le reti di promotori finanziari che di private banker.
Pasquini ha conseguito la Laurea specialistica con lode presso l’Università di Bologna e un Master in European Business, con distinction, presso la ESCP Europe Business School. “Questi nuovi ingressi – commenta Francesca Martignoni, Country Head per l’Italia di Fidelity Worldwide Investment – contribuiscono ad aumentare ancora di più la nostra vicinanza ai clienti che, sempre più numerosi, ci accordano la loro fiducia.
L’espansione del team della filiale italiana, che oggi può contare su oltre 25 professionisti, e l’ampia esperienza dei nuovi arrivi ci consentiranno di comprendere e soddisfare ulteriormente le necessità dei promotori finanziari e dei private banker con l’obiettivo di fornire un supporto costante alle reti di professionisti e ai loro clienti. La vicinanza premia – conclude Martignoni – ed è proprio nei momenti di mercati non direzionali che il nostro supporto è ancora più apprezzato”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Etf, Fidelity in pressing sulla Sec per il Bitcoin

Fidelity: al via il Roadshow d’Autunno

Bitcoin a 100 mln di dollari entro il 2035 secondo Fidelity

NEWSLETTER
Iscriviti
X